Toccaceli (Prima l’Italia): “Ancora una beffa per i cittadini di Isola del Piano”

Toccaceli (Prima l’Italia): “Ancora una beffa per i cittadini di Isola del Piano”

ISOLA DEL PIANO – “Mentre i Sindaci di 11 Comuni della provincia di Pesaro-Urbino si mobiliano con un documento congiunto presentato alla Regione Marche contro lo smantellamento del sistema sanitario, nel Comune di Isola del Piano tutto tace e nulla si muove.”

“Mentre molte amministrazioni locali si mobilitano direttamente in difesa della Sanità provinciale, l’Amministrazione di Isola del Piano non sembra prendere in considerazione la difesa del vicinissimo Ospedale di Fossombrone o di quelli di Pergola e Cagli. Lodevole invece la decisione del Comune di Montefelcino di aderire alla protesta, ma vorremmo far notare che Montefelcino é confinante con Isola del Piano ma probabilmente qualche chilometro (o forse il diverso colore delle giunte) basta a modificare la sensibilità dei due Comuni verso il sistema sanitario dell’entroterra.”

“Magari alcuni Comuni sono più liberi di altri di manifestare il proprio dissenso verso le politiche sanitarie imposte dalla Regione Marche. Come tutti sanno il prossimo anno ci saranno le elezioni regionali ed il tema del riordino sanitario e dei tanti disservizi è una leva elettorale molto forte, forse alcuni Comuni più “allineati” od in “sintonia” con i potentati del PD preferiscono non sbraitare troppo in difesa della sanità e stendere un velo pietoso (o elettorale?) sui tanti disservizi che colpiscono i malati.”

“La chiusura ed il depotenziamento degli ospedali minori ed la mancanza di una vera strategia sanitaria che armonizzi costa ed entroterra produrrà effetti devastanti. Purtroppo la ristrutturazione del sistema sanitario provinciale che poggia primariamente sul nuovo ospedale unico da edificare inverosimilmente a Fosso Sejore sta mostrando il suo lato più tragico. Ci saremmo aspettati che anche l’amministrazione di Isola del Piano si fosse unita a quella di Montefelcino e a questi coraggiosi undici sindaci perché tante piccole voci se unite creano un coro di dissenso ben udibile dai notabili della Regione Marche. Purtroppo alcuni amministratori forse non vogliono infastidire il delicato udito dei politici regionali di centro sinistra ma preferiscono deliziarli con voce da usignolo, specialmente a ridosso della campagna elettorale per le regionali.”

Giacomo Toccaceli Prima l’Italia Pesaro-Urbino e presidente di Futuro Giovane Pesaro-Urbino.

Domiciliato ad Isola del Piano

Condividi:

Rispondi