Terremoto, Pro loco Fano al via la raccolta fondi

Terremoto, Pro loco Fano al via la raccolta fondi

Proloco di Fano, Protezione Civile con la collaborazione del Comune di Fano gestiranno la raccolta. Si stanno prendendo contatti per fare venire una delegazione di Arquata a fine ottobre per una serata di solidarietà. La stessa cosa era stata fatta per Castelvecchio Calvisio e per Finale Emilia.
Quando succedono tragedie incontrollabili come il terremoto che ha colpito nei giorni scorsi il centro Italia, lo stivale si unisce e corre in soccorso delle vittime. Fano, anche in questa occasione, non si tira indietro e cerca di dare tutto l’appoggio economico possibile ai terremotati. Una delegazione di Arquata del Tronto, assieme al sindaco del paese distrutto dal sisma, sarà invitato nella Città della Fortuna verso fine ottobre (il giorno preciso è ancora da stabilire) e verrà ricevuta dalla Proloco e dalla Protezione Civile con la collaborazione dell’amministrazione Comunale. Non una visita di facciata, ma un atto concreto che terminerà con la donazione di denaro il quale andrà direttamente alle famiglie dei terremotati.
Si invitano infatti tutte le associazioni fanesi, gli esercenti e anche i singoli cittadini che volessero contribuire a dare una mano alle vittime del sisma, e che effettuano raccolte fondi, a partecipare al progetto. Nel corso della serata si potrà consegnare il denaro direttamente a persone qualificate per la delicata attività che garantiranno l’anonimato delle cifre devolute e che consegneranno loro stessi al sindaco di Arquata del Tronto le buste la totalità del denaro raccolto. Un’iniziativa che già in passato ha dato i suoi frutti. Lo stesso metodo era stato infatti usato per dare una mano ai terremotati dell’Abruzzo e dell’Emilia Romagna, per i quali erano stati raccolti rispettivamente 15mila e 20mila euro e con i quali, ancora oggi sono aperti rapporti di amicizia.

Condividi:

Rispondi