Terremoto, domani riaprono le scuole della provincia di Pesaro e Urbino

Terremoto, domani riaprono le scuole della provincia di Pesaro e Urbino

FANO – Venerdì 28, le scuole di ogni ordine e grado saranno aperte in tutta la provincia di Pesaro e Urbino. In queste ore i sindaci stanno provvedendo a diffondere la notizia attraverso la rete dei Social Network. Ecco alcuni dei post pubblicati sui loro profili Facebook.

MASSIMO SERI (SINDACO DI FANO) – L’Amministrazione comunale segue con attenzione l’evolversi della situazione relativa al sisma che nella serata di mercoledì 26 ottobre ha interessato le regioni del centro Italia. Subito dopo la scossa i volontari della Protezione Civile sono stati allertati dal Sindaco e dall’Assessorato alla protezione civile per verificare la situazione nelle principali frazioni del territorio comunale e nei quartieri più popolosi. Dopo un rapido confronto con il Servizio di Protezione Civile della regione Marche e i Sindaci dei principali centri dei Comuni limitrofi, il Sindaco ha ordinato la sospensione dell’attività didattica di tutte le scuole, pubbliche e private, di ogni ordine e grado, nonché la chiusura di ogni biblioteca del territorio comunale di Fano per il giorno 27 ottobre 2016 (ordinanza n. 45 del 27/10/2016). L’attività scolastica è stata preventivamente sospesa in via cautelativa affinché l’ufficio tecnico del Comune di Fano potesse verificare la situazione dei principali edifici comunali con particolare attenzione agli edifici scolastici. Il settore Lavori Pubblici – Urbanistica ha creato nove squadre tecniche composte da due tecnici comunali (ingegneri e architetti) a scopo di verificare entro la mattina tutti gli edifici scolastici. Effettuati i sopralluoghi le strutture ispezionate non hanno presentato rilievi tali da preoccupare l’Amministrazione, le attività scolastiche riprenderanno dunque con regolarità nella mattinata di venerdì 28 ottobre. Eventuali successive comunicazioni verranno emesse dal Sindaco con tempestività.

MATTEO RICCI (SINDACO DI PESARO) #terremoto Si stanno concludendo le verifiche precauzionali nelle scuole. Finora non si sono riscontrati problemi in nessuna struttura. Dopo gli ultimi riscontri, fra qualche ora faremo la revoca ufficiale dell’ordinanza e domattina le scuole riapriranno. In città al momento l’unica criticità riguarda la chiesa di San Giovanni, su cui dopo una prima fase di transennamento si cercherà di intervenire. Sul campanile della chiesa di Candelara invece le preoccupazioni sono rientrate. Ribadiamo la nostra solidarietà e vicinanza ai Comuni colpiti. Continueremo a fare tutto il possibile per dare una mano. Si sono conclusi con esito positivo anche gli ultimi sopralluoghi dei tecnici della Provincia effettuati sugli istituti alberghiero “Santa Marta” e agrario “Cecchi”. Non è stata riscontrata alcuna anomalia collegata al terremoto.

NICOLA BARBIERI (SINDACO DI MONDOLFO) – Dai sopralluoghi e controlli effettuati questa mattina assieme ai tecnici non sono stati rilevati danni agli edifici scolastici e alle altre strutture pubbliche. Pertanto informiamo che domani 28 Ottobre 2016 le scuole riprenderanno regolarmente.

ENRICO ROSSI (SINDACO DI CARTOCETO) – #terremoto  Pur ritenendo che in questi casi il ruolo di un’Amministrazione, e la responsabilità che ne consegue, suggerisce di prendere decisioni con la massima razionalità e senza creare allarmismi di sorta, avendo raccolto le numerose preoccupazioni delle famiglie e di alcuni docenti, derivanti dalla eventuale situazione di disagio e difficile gestione degli alunni che potrebbe derivare da scosse collegate a quelle odierne, sentita la Protezione Civile e il Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco, a scopo precauzionale abbiamo deciso di chiudere per la giornata di domani, giovedì 27 ottobre, tutti i plessi scolastici, con l’auspicio di un arresto dello sciame di assestamento che potrebbe caratterizzare le prossime ore.

MARGHERITA PEDINELLI (SINDACO DI SAN COSTANZO) – Tutte le Scuole di ogni Comune dell’IC “Fermi” riprendono l’attività DOMANI, 28 ottobre 2016. Ogni edificio è stato controllato dai Sindaci con i rispettivi Uffici tecnici; tutti gli edifici sono “a pisto”. Un ringraziamento alle Amministrazioni comunali di Mondolfo, San Costanzo e Monte Porzio. Il Dirigente scolastico.

GABRIELE BONCI (SINDACO DI FOSSOMBRONE) – Questa mattina i tecnici del Comune hanno effettuato sopralluoghi in tutte le scuole che fortunatamente non hanno riportato danni, per cui domani le lezioni riprenderanno regolarmente. Il Sindaco Bonci Gabriele

AMMINISTRAZIONE DI URBINO –  Domani (venerdì 28 ottobre) le scuole di ogni ordine e grado del territorio comunale saranno regolarmente aperte. Dopo le scosse sismiche di mercoledì sera, stamattina i tecnici comunali hanno effettuato le verifiche necessarie per registrare eventuali danneggiamenti o situazioni di pericolo negli edifici scolastici comunali e nei principali edifici pubblici, come il Municipio, Collegio Raffaello e Palazzo Odasi. Dai controlli effettuati non sono emersi problemi di particolare rilievo, soltanto alcune crepe superficiali sono state rilevate sugli intonaci interni di alcuni edifici pubblici ma non presentano pericolo per la sicurezza delle persone. Domani mattina le squadre di tecnici completeranno i sopralluoghi nel resto degli edifici pubblici. L’ascensore di Borgo Mercatale è rimasto chiuso nella mattinata fino al primo pomeriggio, quando è stato effettuato il sopralluogo di verifica del tecnico specializzato, che ha constatato la regolare funzionalità e sicurezza dell’impianto. Il sindaco, Maurizio Gambini, in queste ore è sempre rimasto in contatto con le forze dell’ordine e gli altri sindaci del territorio per coordinare la gestione della sicurezza dei cittadini. «Ringrazio di cuore – commenta – tutti coloro che nella notte di giovedì si sono adoperati per accogliere le tante persone, soprattutto giovani studenti fuori sede, che hanno deciso di passare la notte al Palazzetto dello Sport in via precauzionale. A nome dell’Amministrazione ringrazio gli operatori della Croce Rossa che hanno fornito assistenza, cibo e acqua, la Protezione Civile, le forze dell’ordine, la Polizia Municipale, gli operai comunali che hanno sorvegliato la struttura per tutta la notte, gli studenti di Agorà e Adriabus per la loro preziosa collaborazione. La paura è stata tanta, ma stamattina i tecnici si sono messi subito al lavoro per i sopralluoghi necessari e dalle verifiche non hanno registrato nessuna situazione di pericolo. Cerchiamo insieme di tornare alla normalità».

Nella foto: Un momento della riunione operativa in Comune a Fano con sindaco e assessori.

 

Condividi:
  1. scusate ma a PESARO SOLO alle scuole elencate sono stati fatti i sopralluoghi’?

    Rispondi

Rispondi