Terremoti, le Marche interessate da una doppia sequenza sismica

Terremoti, le Marche interessate da una doppia sequenza sismica

In queste settimane le Marche sono interessate ”da una doppia sequenza sismica, che investe il distretto sismico del Metauro, come in anni recenti è avvenuto nel 2010, e quello al largo della costa del Conero, come nel
luglio 2013: un centinaio le scosse di terremoto registrate finora, la più forte di magnitudo 3.3, una trentina delle quali avvertite dalla popolazione”. A fare il punto è l’ingegner Maurizio Ferretti, dirigente del Centro funzionale multirischi della Protezione civile regionale, che da giorni segue ”in contatto costante con i sindaci dei territori interessati”, l’evolversi delle due sequenze. Nell’area del Metauro, e in particolare nei comuni del
versante marchigiano dell’epicentro (Apecchio, Borgo Pace, Mercatello sul Metauro, Piobbico e Sant’Angelo in Vado), sono state da poco posizionate nuove stazioni sismometriche, che consentono ”un monitoraggio capillare dei fenomeni”, in una zona storicamente interessata dai terremoti. ”L’attenzione – spiega Ferretti – è rivolta come sempre alla prevenzione”.

Condividi:

Rispondi