Tenta il suicidio e i carabinieri gli salvano la vita

Tenta il suicidio e i carabinieri gli salvano la vita

FANO – Alle ore 02:40 circa del 05.07.2015, la pattuglia del Nucleo Radiomobile Carabinieri di Fano, nell’ambito di servizio di perlustrazione, nella immediata periferia di Fano notavano una persona affaccendata nei pressi di un autovettura. Le circostanze di tempo e di luogo, in riferimento alla possibilità potesse trattarsi di un malintenzionato, induceva i Carabinieri a procedere al controllo ed identificazione del soggetto prima notato.
La decisione dei militari di fatto consentiva di salvare la vita ad un Fanese di anni 50.
Nell’approssimarsi all’auto notavano che la persona, era intenta a sigillare, con del nastro adesivo, il finestrino posteriore destro dal quale aveva introdotto nell’abitacolo un tubo in gomma a sua volta introdotto nella marmitta dell’autovettura.
Il malcapitato già provato dall’aver inalato gas di scarico aveva interrotto l’insano gesto esclusivamente al fine di sigillare con più cura l’apertura del finestrino dove aveva collegato il tubo di gomma con lo scopo di accelerare i tempi di inalazione dell’anidride carbonica prodotta dalla combustione di gasolio dell’autovettura dallo stesso utilizzata.
I militari provvedevano a richiedere l’intervento del pronto soccorso sanitario, pertanto il soggetto veniva trasportato presso l’ospedale di Fano per gli accertamenti medici del caso.
In questo frangente la persona spiegava i motivi che l’avevano indotto al tentato suicidio che era riconducibile alla propria attività lavorativa.
La persona dopo le cure e consulenza psichiatrica rientrava presso la propria abitazione.

Condividi:

Rispondi