Svelati i segreti de “La Notte dei Desideri”: migliaia di lanterne in cielo a Torrette di Fano – VIDEO

Svelati i segreti de “La Notte dei Desideri”: migliaia di lanterne in cielo a Torrette di Fano – VIDEO

FANO – Migliaia di lanterne illumineranno la notte sul cielo di Torrette di Fano (e non solo) durante “La Notte dei Desideri”, in programma venerdì 12 agosto. L’evento più misterioso dell’estate è organizzato grazie alla collaborazione tra la Proloco di Fano, Comune di Fano e Torrette Promotion, con il supporto di Oasi Confartigianato e della Regione Marche. La manifestazione partirà dal lungomare della frazione della città della Fortuna e risalirà la costa in direzione nord. Una notte magica che inizierà intorno alle 19 quando apriranno al pubblico gli stand gastronomici, gli espositori di prodotti tipici del territorio, gli hobbisti e l’area mostra di auto d’epoca in una Torrette completamente vivibile a piedi, poiché limitata al traffico.

Alle 21, inizierà il concerto dei Cantautori Clandestini il cui ultimo brano è stato prodotto da Beppe Carletti, fondatore e tastierista dei Nomadi, che si esibiranno nel parcheggio centrale di Torrette, situato in via Bellariva. Sempre alle 21, il parco Tonucci, a fianco del parcheggio, si trasformerà nel “Parco dei Desideri” dove il fachiro, la maga delle bolle, la danzatrice sulle corde, la cartomante daranno il via a spettacoli mozzafiato. Serata che coinvolgerà tutto il territorio fanese poiché i campeggi, le spiagge e gli hotel, solo per questa giornata, potranno usufruire di deroghe speciali per organizzare proprie attività come cene sulla spiaggia, attività musicali e tanto altro.

Allo scoccare delle 23 in punto, il momento più atteso: tutte le attività si fermeranno e ci si ritroverà in riva al mare per lanciare le migliaia di Lanterne dei Desideri (per questioni di sicurezza saranno utilizzabili solo quelle della Proloco) simultaneamente grazie al via, in diretta, di Radio Fano.. “Sarà un colpo d’occhio eccezionale – spiega il presidente della Proloco di Fano, Etienn Lucarelli – ovviamente non possiamo realizzare i desideri delle persone, ma il lancio della lanterna sta a simboleggiare l’avvicinamento della gente ai propri sogni e siamo sicuri che quando saranno tutte in aria, la serata diventerà davvero magica”.

Manifestazione che rafforza l’ideologia del calendario eventi R-estate fanesi, che punta a vivacizzare tutte le zone della città, anche quelle più periferiche, per cercare di attirare turismo e far rimanere i fanesi stessi, all’interno del territorio. “L’evento della Proloco – commenta il sindaco Massimo Seri – si sposa con l’idea dell’amministrazione di cercare di decentrare le manifestazioni per dare luce anche a quartieri di Fano stupendi ma che godono di minor visibilità rispetto al centro città. Un evento che inoltre valorizza una zona molto frequentata dal turismo famigliare. Torrette offre delle spiagge bellissime con strutture ricettive sempre pronte a coccolare e far sentire i visitatori a proprio agio. Questo è l’anno zero de La Notte dei Desideri ma sono sicuro che sarà un successo e diventerà un cult dell’estate fanese”.

L’evento ha attirato anche l’attenzione della Regione Marche a cui piacerebbe farne un’iniziativa di maggiore respiro: “L’evento di Torrette – sottolinea il consigliere regionale Boris Rapa – ha una rilevante importanza, in considerazione del fatto che si estenderà a tutta la regione per una grande notte dei desideri. Ringrazio l’assessore regionale al Turismo Moreno Pieroni, che ha deciso di collaborare con gli organizzatori locali e ha fatto diventare l’iniziativa un grande evento di sistema a carattere regionale. Sono fermamente convinto che solo mettendo a sistema le varie iniziative e dare rilevanza regionale si ottenga una grande comunicazione e una ottimizzazione delle risorse. Più si mettono in rete le iniziative e maggior risalto si riesce ad ottenere anche fuori dai confini regionali. è motivo di orgoglio essere riusciti a trovare una fattiva collaborazione con la regione, e a realizzare questo grande evento di sistema, che da Torrette di fano si è esteso a carattere regionale”.

Infine un ringraziamento da parte di tutta l’organizzazione va agli enti aeroportuali, alla capitaneria di porto e al Commissariato di Fano che hanno reso possibile il lancio delle lanterne.

IMG_6749

Condividi:

Rispondi