Strepitoso successo per Il Paese dei Balocchi

Strepitoso successo per Il Paese dei Balocchi

Sulle note dell’Inno di Mameli, che ha richiamato l’Unità d’Italia e quindi il valore della libertà, si è conclusa ieri sera la XIII edizione de Il Paese dei Balocchi. La musica è stata infatti parte dello strabiliante spettacolo pirotecnico, intitolato “Freedom” e organizzato da Ultrasound, che ha assegnato un finale emozionante all’evento.
Anche quest’anno la manifestazione ha riscosso un successo di pubblico sempre in grande ascesa, con quattro giornate in cui sono stati confermati i numeri record ottenuti nella scorsa edizione, stimati dagli organizzatori in 25.000 persone. Ancora una volta la formula dell’evento, che prendendo spunto dall’intramontabile favola di Pinocchio, riesce a coniugare intrattenimento, educazione e solidarietà, coinvolgendo ogni genere di pubblico. I valori che partono da Bellocchi non si fermano nel quartiere, perché da qui partono spunti di riflessione per migliorare ogni giorno il nostro agire quotidiano, confermando l’impegno sociale che è uno dei pilastri portanti del Paese dei Balocchi.
Il tema scelto, la libertà, ha fatto riflettere migliaia di persone che hanno incontrato un “sindaco” d’eccezione: don Luigi Ciotti, ma anche quelli che hanno potuto ascoltare le parole e gli insegnamenti del centenario Giuseppe Ottaviani, il quale ha rappresentato un bell’esempio di libertà e per questo è stato nominato assessore allo sport della festa.
“La manifestazione sta dimostrando una capacità di crescita straordinaria – commenta il presidente dell’associazione Paese dei Balocchi Michele Brocchini – tanto che è ormai diventata un punto di riferimento non solo regionale ma nazionale per quanto riguarda gli eventi destinati alle famiglie. Si è rivelato anche un evento di importanza turistica, dato che abbiamo avuto modo di constatare come tanti siano stati i visitatori giunti appositamente per la manifestazione. Nonostante lo scorso anno i risultati di pubblico siano stati senza precedenti, quest’anno abbiamo notato nelle quattro giornate presenze ancora in crescita. Non solo numeri però perché anche l’apprezzamento delle varie iniziative è cresciuto, a dimostrazione del fatto che offrire intrattenimenti di qualità non può che ottenere riscontri positivi”.

Condividi:

Rispondi