Sparò undici colpi di pistola al rivale: concessi gli arresti domiciliari

Sparò undici colpi di pistola al rivale: concessi gli arresti domiciliari

FANO – Sparò undici colpi di pistola al suo rivale in amore a due metri di distanza ed ora è agli arresti domiciliari. Si tratta di Giovanni Ciaschini 71 anni, di Fano, titolare di night, che il 12 dicembre scorso sparò contro il 38enne Simone Guazzolini di Sant’Angelo in Vado. In quel momento Guazzolini si trovava in compagnia della ex compagna di Ciaschini a bordo di un’auto, nel parcheggio di via Fanella. Inizialmente Ciaschini dopo gli spari fuggì, ma poi andò a costituirsi pensando di aver ucciso il 38enne. Ieri il gip ha accolto l’istanza dell’avvocato difensore Marcello Cecchini concedendo all’uomo, in carcere per tentato omicidio, gli arresti domiciliari. Non ha nessuna deroga: non può uscire di casa e se lo farà, tornerà dietro le sbarre.

foto-fanella3-420x236

Foto-Fanella4-420x236

Condividi:

Rispondi