SISMA – Ceriscioli incontra Bonaccini e Curcio: “Va garantito rapido passaggio dalle tende ai moduli”

SISMA – Ceriscioli incontra  Bonaccini e Curcio: “Va garantito rapido passaggio dalle  tende ai  moduli”

Tempi rapidi per il passaggio degli sfollati nei moduli prima dell’inverno e operativa da domani la direzione Comando e controllo in vista della gestione della fase successiva all’emergenza. Queste le indicazioni emerse oggi nel corso dell’incontro nel campo di accoglienza di Montegallo tra incontrati il presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli, il presidente della Regione Emilia Romagna Stefano Bonaccini e il capo del Dipartimento di Protezione civile Fabrizio Curcio per fare il punto della situazione.
“In questi giorni – ha detto Ceriscioli – per fronteggiare l’emergenza abbiamo egregiamente sostenuto i vari livelli di coordinamento ed è stata una grande prova da parte di tutti sotto ogni punto di vista. E’ importante continuare con questa qualità nel gestire le fasi successive. E, di fondamentale importanza, è anche effettuare in tempi rapidi il passaggio degli sfollati dalle tende ai moduli. Sono già iniziate con i tecnici degli enti e dei Comuni le verifiche di agibilità degli edifici dove possibile”.
“Abbiamo una macchina ben rodata di protezione civile – ha assicurato Bonaccini – e potete contare sull’Emilia Romagna. Vogliamo restituire la solidarietà che abbiamo ricevuto 4 anni fa durante il terremoto che ha colpito la nostra regione. Sono d’accordo con Ceriscioli nell’accelerare i tempi per sistemare la popolazione in vista dell’inverno. Attraverso il raccordo centrale occorre rapidità nelle scelte. Ci sono Comuni dell’Emilia che vogliono gemellarsi con i Comuni colpiti dal sisma e visto che abbiamo professionalità possiamo collaborare con i nostri tecnici alle verifiche di agibilità”.
“In queste ore – ha dichiarato Curcio – abbiamo lavorato nella gestione dell’emergenza attraverso interventi tecnici urgenti, ora dobbiamo lavorare sulla strutturazione e stabilizzazione del sistema nelle fasi successive. L’area per la direzione comando e controllo è stata individuata e da domani sarà operativa”.
Il direttore della Protezione Civile Marche Cesare Spuri ha concluso: “Stiamo predisponendo il sistema della messa in sicurezza della popolazione con casa inagibile, in modo da assicurare la temporanea accoglienza nelle tende che presto saranno sostituite dai moduli riscaldati per trascorrere l’inverno. Nella fase successiva, nel corso della ricostruzione degli edifici, la popolazione avrà a disposizione sistemazioni abitative stabili e confortevoli”.

Condividi:

Rispondi