Simpatizzante M5S minaccia di morte l’Amministrazione Comunale su Facebook. Interviene Sinistra Unita

Simpatizzante M5S minaccia di morte l’Amministrazione Comunale su Facebook. Interviene Sinistra Unita

“I social network ospitano spesso giudizi
aggressivi, a volte anche rabbiosi, ma non è accettabile che si
rivolgano minacce di morte all’Amministrazione comunale sul profilo
Facebook di chi sia stato candidato Sindaco, senza che questi prenda le
distanze. Per questo chiediamo a Hadar Omiccioli di assumere una
posizione chiara e stigmatizzare dichiarazioni così violente di un
proprio sostenitore o simpatizzante”.
E’ la ferma richiesta di Sinistra Unita in merito ad un post apparso sul
profilo Facebook del leader dei 5 Stelle fanesi, scritto da un
militante/simpatizzante del Movimento, che minacciava: “se gli entro in
camera di consiglio, giuro ci entro con la pistola e gli faccio secchi
tutti”.
“A parte gli errori grammaticali, è chiaro che si tratta di uno sfogo e
non di una minaccia seria. Tuttavia avvallare dichiarazioni di questa
natura è pericoloso, soprattutto in un periodo di palpabile tensione
sociale, dovuta soprattutto alla crisi economica. E’ più che lecito
criticare l’azione delle istituzioni – continuano gli esponenti di
Sinistra Unita – ma è necessario mantenere i toni nell’alveo di un
corretto scambio di opinioni. Chi siede in Consiglio comunale, in
maggioranza o all’opposizione, ha più di altri il compito di richiamare
alla correttezza delle critiche, sia pure determinate ed aspre”.
“Confidiamo che Omiccioli e gli altri consiglieri comunali del Movimento
di Grillo accettino il nostro invito ad abbassare i toni e a riportare
le critiche politiche nel terreno giusto, quello del confronto”.

Sinistra Unita Fano

Commento_senza_nome

Condividi:
  1. Antonio Colucci 25 novembre 2014, 17:03

    Ci può il professor Mascarin indicare i mezzi di correzione che lui stesso deve aver impiegato per riportare sulla retta via quel Thomas Olivieri, che poi ha candidato nella sua lista e che tempo fa augurava a Carloni un “incidente” con l’Arco d’Augusto come quello che era successo a Berlusconi con una statuetta del duomo di Milano? Sarà meglio che Mascarin impieghi la sua alta statura morale e intellettuale per fare “qualcosa di sinistra” con questa giunta, piuttosto che esercitarsi come al solito con la politica politicante in cui eccelle.

    Rispondi

Rispondi