Shoa, giornata della memoria: il diario ritrovato di Alfredo Sarano

Shoa, giornata della memoria: il diario ritrovato di Alfredo Sarano

PESARO – In occasione del Giorno della Memoria 2018, le Edizioni San Paolo pubblicano “Siamo qui, siamo vivi – Il diario inedito di Alfredo Sarano e della famiglia scampati alla Shoa”, opera a cura di Roberto Mazzoli, giornalista e direttore del settimanale Il Nuovo Amico delle Diocesi di Pesaro, Fano e Urbino.

Una pagina di storia inedita: l’eroismo di un uomo che salvò le vite di migliaia di ebrei.

Custodito per oltre settant’anni in un cassetto dalle figlie Matilde, Vittoria e Miriam, il diario di Alfredo Sarano riemerge oggi dal passato aggiungendo nuove, preziose pagine di storia al libro del genocidio del popolo ebraico.

Fogli ormai ingialliti dal tempo si affiancano così alle opere di Anna Frank ed Etty Hillesum, scritte proprio per vincere il silenzio e testimoniare l’orrore delle persecuzioni.

Prefazione di Liliana Segre.

Il libro verrà presentato in anteprima giovedì 11 gennaio alle ore 18:00 a Milano, presso la Sala Facchinetti – Della Torre della Società Umanitaria (Via San Barnaba 48 ). L’evento sarà anche l’occasione dell’incontro dal vivo tra le figlie di Alfredo Sarano – Matilde, Vittoria e Miriam Sarano – e i figli di Erich Eder, sottufficiale della Wehrmacht che si prodigò per salvare gli ebrei sfollati a Pesaro.

Saranno inoltre presenti all’incontro, moderato da Marco Tarquinio, direttore di “Avvenire”:

– – Roberto Mazzoli – Curatore del libro;

– – Liliana Segre – Scrittrice e testimone;

– – Davide Romano – Assessore alla cultura della Comunità Ebraica di Milano;

– – Mons. Davide Milani – Responsabile Comunicazione, Arcidiocesi di Milano;

– – Don Simone Bruno – Direttore Editoriale del Gruppo San Paolo.

Inviamo in allegato:

– – Il comunicato stampa del libro;

– – La copertina del volume;

– – Il pdf con la prefazione di Liliana Segre e la nota del curatore;

– – La locandina della presentazione milanese.

Rimaniamo a disposizione per eventuali richieste.

Condividi:

Rispondi