Sgominata la banda che colpì negli uffici postali di Acqualagna e Colbordolo

Sgominata la banda che colpì negli uffici postali di Acqualagna e Colbordolo

PESARO – I carabinieri di Pesaro hanno sgominato una banda di pregiudicati napoletani responsabili di furti negli uffici postali di Acqualagna e Colbordolo. In carcere sono finite 5 persone. Nell’ottobre del 2012 a Colbordolo, presero un bottino di 40mila euro, mentre una settimana dopo dalla cassaforte dell’ufficio postale di Acqualagna prelevarono 19mila euro. In quell’occasione, grazie alla segnalazione di alcuni residenti, infastiditi dal rumore e insospettiti dal bagliore della fiamma ossidrica, i carabinieri riuscirono ad arrestare uno dei malviventi. Da qual momento, grazie a un’incessante lavoro di intelligence, i militari sono risaliti all’identità di tutti i componenti della banda e a bloccarli, il 5 novembre del 2012, mentre stavano compiendo un furto nell’ufficio postale di Scandicci a Firenze. In quell’occasione furono arrestate otto persone, tutte di origine campane, tra cui i cinque che misero a segno i colpi nelle due cittadine della provincia di Pesaro e Urbino.

Condividi:
Articoli meno recenti

Rispondi