Sei persone arrestate negli ultimi giorni dalla Squadra Mobile di Pesaro – VIDEO

Sei persone arrestate negli ultimi giorni dalla Squadra Mobile di Pesaro – VIDEO

Intensa attività della Squadra Mobile di Pesaro negli ultimi giorni. Nel capoluogo di provincia, un 60enne della Provincia di Perugia, è stato arrestato perché doveva scontare la pena della reclusione di 3 anni, 9 mesi e 19 giorni per il reato di atti persecutori nei confronti della consorte. L’Autorità Giudiziaria, invece, ha emesso provvedimenti cautelari agli arresti domiciliari nei confronti di una coppia di coniugi di origine albanese, lui di 28 anni, pizzaiolo e lei di 24, commessa, residenti a Montecchio, responsabili del reato di spaccio continuato di cocaina. I Poliziotti hanno dato esecuzione ai provvedimenti, traendo in arresto la coppia. Un terzo albanese 28enne, residente a Pesaro, è stato tratto in arresto in esecuzione di un provvedimento di carcerazione, dovendo scontare una condanna ad anni 2 e mesi tre di reclusione, emesso dall’Autorità Giudiziaria, nell’ambito di un’indagine della Squadra Mobile in materia di traffico di stupefacenti.

Un ulteriore arresto è stato effettuato dalla Squadra Mobile, con l’aiuto del Commissariato di Urbino, nei confronti di un 43enne italiano di San Costanzo, incensurato, di professione operaio del settore della cantieristica navale, che aveva deciso di aumentare i propri introiti spacciando grandi quantità di cocaina. In casa deteneva 80 grammi di stupefacente, suddiviso in numerose dosi, di 60 gr di hascisc, materiale per il taglio e di alcuni bilancini. Infine sempre i Poliziotti della Squadra Mobile hanno tratto in arresto un cittadino nigeriano di anni 39, già conosciuto alle Forze dell’Ordine, senza fissa dimora, sorpreso nella flagranza di spaccio di stupefacente. L’uomo, vero e proprio punto di riferimento per eroinomani pesaresi e fanesi, era solito dare appuntamento ai propri “clienti” nei pressi del supermercato Ipercoop di Pesaro o nei vicoli adiacenti. Il suo traffico, stimato in circa 1.000 euro al giorno di sostanza spacciata (ogni dose veniva venduta al costo di 40 euro circa), era divenuto così consistente da attirare l’attenzione di alcuni residenti che, segnalavano i movimenti sospetti alla Polizia.

 

conferenza stampa stupefacenti 002

 

polizia-conferenza

conferenza stampa stupefacenti 001

Condividi:

Rispondi