Seduta sospesa, De Benedittis (Noi Giovani): “L’opposizione scarica la responsabilità”

Seduta sospesa, De Benedittis (Noi Giovani): “L’opposizione scarica la responsabilità”

FANO – “Ringraziamo sentitamente l’opposizione per aver fatto mancare il numero legale in aula nell’ultimo consiglio comunale, per giunta durante la discussione delle loro stesse mozioni. L’opposizione, per dare seguito all’ennesima rimostranza politica, ha abbandonato l’aula, facendo sospendere i lavori in itinere.

Bisognerebbe ricordare ai colleghi della minoranza che la responsabilità del funzionamento dei lavori del consiglio è rimessa a tutti i consiglieri, come alla maggioranza così all’opposizione e scaricare la responsabilità agli altri gruppi consiliari è un atteggiamento che fa riflettere sul loro modo di intendere la politica, ed anche sul loro senso delle istituzioni. Bisogna infatti evidenziare che, il numero legale è mancato a causa dell’abbandono dell’aula da parte dell’opposizione.

Non è la prima volta che la minoranza abbandona i lavori o si rifiuta di discutere e votare i documenti portati all’attenzione del consiglio comunale. Viene da chiedersi se questo comportamento sarà costante per tutto il loro mandato elettorale. L’ostruzionismo è un metodo utilizzato nei casi limite di discordia tra le parti su determinate questioni. Qui siamo davanti all’abuso della propria posizione per fini propagandistici.

Il consigliere non è solo l’espressione di una parte politica, chiamato a fare gli interessi esclusivi della sua bottega. Esso è l’espressione della volontà popolare, chiamato a decidere sull’idoneità degli atti portati all’attenzione dell’assise. Se la minoranza ritiene più opportuni i metodi della “dura opposizione” ne prendiamo atto. Avremmo preferito confrontarci con una opposizione responsabile e più collaborativa”.

Mattia De Benedittis – Consigliere Comunale “Noi Giovani”

Condividi:

Rispondi