Seconda domenica di carnevale, organizzatori: “tutto perfetto” – VIDEO

Seconda domenica di carnevale, organizzatori: “tutto perfetto” – VIDEO

FANO (Ufficio Stampa) – Il sole ha baciato il Carnevale e il Carnevale ha risposto alla grande con una domenica perfetta. Si temevano disagi per il troppo afflusso di gente ma la macchina della sicurezza composta dall’Ente Carnevalesca, dalla protezione Civile e dalle forze dell’ordine ha funzionato alla perfezione. Nei momenti di maggior affluenza i varchi sono stati chiusi, ma dopo un massimo di 20 minuti sono stati riaperti facendo defluire tutte le persone arrivate da tutta Italia per assistere alla manifestazione fanese. “Dopo la prova zero di domenica scorsa, devo dire che oggi ha funzionato davvero tutto alla grande – ha commentato la presidente dell’Ente Carnevalesca, Maria Flora Giammarioli -. Nonostante ci siano state ovviamente delle code, la gente ha risposto con grande civiltà, aspettando il proprio turno con serenità. Per quanto riguarda la sfilata, oggi si respirava un’aria di festa bellissima, fatta di musica, colori e tanta allegria”.

Dopo una grande mattinata del Carnevale dei Bambini, fatta di gemellaggi con “Una Grassa Domenica”, la festa di Carnevale dell’Associazione Argos Forze di Polizia, delegazione di Roma, uno scambio di doni con il comune gemellato di Sant’Albans, danze scatenate con il Crazy Djembe e sport colorato con i fantastici Sup, il Carnevalciclando e la Supermarathon si è passato alla grande sfilata del Pomeriggio. Alle 15 in punto viale Gramsci, già strapieno di gente, è esploso assieme ai tre colpi di cannone che hanno dato il via ufficiale alla seconda domenica del Carnevale di Fano. L’Ente Carnevalesca l’amministrazione comunale di Fano, il sindaco di Pesaro Matteo Ricci, il sindaco di Sant’Albans Liz Gamache, quello di Sant’Angelo in Vado Giannalberto Luzi, e la delegazione del Carnevale delle forze di polizia, hanno aperto il corteo. Dopo le istituzioni, i veri protagonisti del Carnevale di Fano, hanno invaso viale Gramsci capeggiati dalla Calunnia è un venticello, gigante di cartapesta dedicato al maestro Gioacchino Rossini. Di seguito i carri di prima categoria Vacanze Renziane, la Gazza Ladra e Saldi di fine stagione. A chiudere il corteo ci ha pensato una scatenata Musica Arabita. Ad anticipare i carri di prima categoria, quelli di seconda con El Vulón, I Giovani: Colore e motore del Mondo, carro realizzato grazie alla collaborazione con il liceo Nolfi/Apolloni, il carro Costa Parchi, Happy Shoes, Re Sole, Re Carnevale e Pesce Azzurro Show, acclamatissimo dal pubblico anche grazie ai comici del San Costanzo Show, mattatori anche a bordo del carro. A colorare ulteriormente viale Gramsci, le tante mascherate presenti oggi sul percorso, tra cui Contem… Parade, Costa Parchi, i Clown Dottore, il cast di Fate Vobis, nuovo film di Henry Secchiaroli, il gruppo Abbracci Gratis, Che Emusion, i Crazy Djembe e le Ninfe del Clitunno.

La giornata si è conclusa in piazza XX Settembre con le premiazioni dei palchi mascherati. Tutti d’accordo ad assegnare il primo premio a “Lasciatevi tentacolare dal Carnevale” (Palchi 13/14/15), splendido palco formato da coloratissime meduse che si aggiudicano un viaggio per 15 persone offerto da Tuqui Tour. Il secondo premio non poteva che andare a “Rossini che pizza” (36/37) che si aggiudica 15 ingressi per i parchi Costa Edutainmen, mentre il 3° premio è andato a “Da Harlem a Fano” (25/26/27) che si è aggiudicato un trofeo messo in palio dall’Ente Carnevalesca. La giornata si è conclusa a suon di musica con il concerto della Eroz Ramazzotti Tribute Band. (Ufficio Stampa)

Condividi:
  1. Paolo Antonio 6 febbraio 2018, 2:43

    E’ ovvio che gli organizzatori “gonfiano” la riuscita della manifestazione, come ad esempio la partecipazione di 50.000 persone nel Carnevale precedente (da loro stessi ammesso), come è ovvio che molti turisti non torneranno più. Ma mi voglio soffermare su un punto in particolare, il numero chiuso. Capisco la ressa che ci è sempre stata in queste occasioni come capisco l’allerta sicurezza manifestata dal Prefetto, ma non credo che nelle altre manifestazioni carnevalesche d’Italia si sia adottato lo stesso sistema. Ritengo personalmente sbagliato tutto ciò che va a discapito del carnevale stesso. Altro punto molto discutibile è l’ingresso gratis. Ora mi chiedo: considerando che ogni anno, alcuni mesi prima del Carevale, ci sono sempre problemi inerenti le spese da sostenere e le difficoltà di trovare il denaro che serve, facendo il numero chiuso, il Comune ha dovuto sostenere delle spese per la chiusura delle vie del centro e mettere del personale per il controllo, non si poteva far pagare un prezzo “simbolico” di 1€ a tutti? 15 o 20.000€, avrebbero fatto proprio schifo? Comunque era prevedibile la non riuscita, in quanto il numero chiuso ha permesso l’ingresso ai cittadini locali e lasciato “fuori” il turista che ha percorso Km. e speso tempo per arrivare e rimanere escluso. Certo che non verranno più, gran bella pubblicità negativa per Fano. Continuate così……bravi!

    Rispondi
  2. Tutto perfetto !!!!!!!!!! E’ come chiedere all’oste del proprio vino …….

    Rispondi

Rispondi