Scoperta officina di bici rubate. Un arresto e una denuncia (Foto) – VIDEO

Scoperta officina di bici rubate. Un arresto e una denuncia (Foto) – VIDEO

FANO – Aveva trasformato il garage di casa e una vecchia capanna in una sorta di officina di biciclette rubate da trasformare e rimettere poi sul mercato romagnolo. Nei guai è finito un Fanese, disoccupato e incensurato di 53 anni, che per sbarcare il lunario smontava le bici, le rimontava cambiandone i pezzi e le riverniciava come nuove. Dopo aver cancellato le matrici, le brendizzava applicandoci gli adesivi delle marche più famose anche a livello locale. Quando gli agenti del Commissariato di Fano si sono presentati in via del Carmine nella zona di Gimarra a Fano, l’uomo non ha saputo giustificare la provenienza di tutte quelle biciclette accatastate, in tutto una cinquantina, alcune delle quali anche costose. Per questo è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria per ricettazione. Ma l’attività degli agenti coordinati dal Dirigente Stefano Seretti non si è fermata qui. Sabato scorso hanno arrestato in flagranza di reato un Albanese di 26 anni che poco prima, sotto gli occhi delle telecamere del Comune, aveva rubato una bicicletta in piazza Andrea Costa, di fianco al mercato del pesce. Nella sua abitazione a San Lazzaro i poliziotti gli hanno trovato anche altre tre biciclette, una rubata a Sant’Orso e le altre elettriche in zona mare, sempre a Fano. Ed è proprio in viale Adriatico, soprattutto di pomeriggio, che l’Albanese entrava in azione per commettere i furti. Un’attività che nell’ultimo periodo, tra la fine di Luglio e la metà di Agosto, ha registrato un incremento delle denunce che ha messo in allarme il Commissariato di Fano. Sono bastati alcuni servizi di osservazione nelle zone interessate per notare subito alcuni movimenti sospetti che nel giro di poche settimane hanno portato all’arresto e alla denuncia dei due soggetti. Questa mattina si è tenuto il processo per direttissima e la convalida del fermo dell’Albanese al quale però il giudice gli ha risparmiato il carcere ma non l’obbligo di firma. Mentre a settembre dovrà presentarsi in Tribunale per il processo. Tutte le biciclette ritrovate sono state portate nei locali del commissariato in via della Costituzione 1, in attesa del riconoscimento e della consegna ai legittimi proprietari. Ma attenzione, per rientrare in possesso del bene rubato è necessario avere con sé la denuncia.

NUMERO TELEFONO COMMISSARIATO DI FANO Via Costituzione, 1, 61032 Fano PU  Telefono: 0721 83351

Bici-rubate4

Bici-rubate3

Bici-rubate2

Bici-rubate1

Condividi:

Rispondi