Santa Croce, Progetto Fano e UdC: “Crisi di maggioranza o posizione ‘Pelle di Leone'”

Santa Croce, Progetto Fano e UdC: “Crisi di maggioranza o posizione ‘Pelle di Leone'”

FANO – “Ad oggi il sindaco ha fatto solo proclami senza aver mai preso una posizione ufficiale con atti amministrativi vincolanti per salvaguardare il Santa Croce o mediare il sito del nuovo ospedale alla Regione Marche infatti non è mai pervenuto un progetto alternativo ufficiale. Per questo motivo tragga le conseguenze, in quanto tutto ciò che ha detto è stato smentito dalla Regione, ogni proposta verbale è stata ignorata e i suoi assessori la pensano in modo completamente opposto opposto.
Adesso ha solo due strade: la crisi di giunta oppure la posizione “Pelle di Leone” fino alla fino al 2019 con grave nocumento per la città.
Le sole posizioni prese dal Sindaco hanno riguardato slogan mediatici sulla stampa, riprendendo le nostre posizioni che si sono dimostrate efficaci, in quando abbiamo chiesto ed ottenuto il Governatore della Regione Marche in un consiglio monotematico sulla sanità, mettendo così in evidenza la considerazione che il PD ha nei confronti del Sindaco Seri e nell’avere presentato un esposto alla procura della repubblica, dopo che il Sindaco, pur avendo annunciato la firma di un ordinanza per il ripristino dell’H24 al Santa Croce, non ha ancora disposto alcun documento ufficiale cioè oltre alle parole niente.
Le promesse annunciate, di coinvolgere tutti i sindaci della vallata per una battaglia unitaria, così come quella dell’ordinanza per il ripristino dell’H24, ed in ultimo la richiesta del ritiro della delibera, non hanno avuto alcun riscontro positivo da parte della maggioranza fanese e tantomeno della Regione, che ha invece presentato atti a dire poco discordanti con gli annunci del sindaco Seri cioè nessuno ha fatto nemmeno la finta di ascoltarlo.
Domani in consiglio si discuterà ancora di sanità ed il Sindaco si troverà di nuovo a fare i conti con la sua maggioranza, che per mantenere le promesse elettorali alle logiche di partito farà fare di nuovo fare marcia indietro al primo cittadino.
A questo punto la città ha bisogno di certezze, per evitare che si porti avanti un disegno che non tenga conto di Fano, ma della sola Pesaro e di logiche di un partito piuttosto che dell’interesse generale.
Sindaco tragga le conseguenze apra la crisi di maggioranza oppure assumerà la posizione “Pelle di Leone” fino al 2019″.

Aramis Garbatini e Alberto Santorelli: Progetto Fano

Davide Delvecchio: UDC insieme per Fano.

Condividi:

Rispondi