Sanità, PD Fano: “Serve un confronto sereno. Coinvolgere i sindaci della Provincia”

Sanità, PD Fano: “Serve un confronto sereno. Coinvolgere i sindaci della Provincia”

FANO – “La sanità è uno di quei pochi argomenti che tocca ognuno di noi, dove tutti ci sentiamo coinvolti, rivendicando un sistema sanitario affidabile, che possa garantire delle risposte veloci e di qualità.
Tutto questo obbliga, soprattutto chi ricopre ruoli politici e amministrativi, ad avere idee chiare, nella convinzione che la propria opinione sia quella giusta.

A volte però capita di commettere errori di comunicazione, dal tempismo discutibile e dall’unico sapore di una prova muscolare. 
Il gruppo consigliare del PD di Fano invita tutti a cambiare il modo di approcciarsi al problema, ritenendo necessario un confronto sereno tra le parti e coinvolgendo i Sindaci della provincia in un dibattito trasparente fondato sul presupposto della pari dignità tra Comuni e cittadini di tutto il territorio.
È arrivato il momento di mettere sul tavolo tutte le varie proposte, al fine di poter valutare serenamente quale possa essere la soluzione migliore.

Confermiamo che la strada intrapresa lunedì scorso in consiglio sia la strada giusta, dove con estrema determinazione e buon senso, siamo riusciti ad ottenere rassicurazioni per l’ospedale di Fano, ciò che il Santa Croce attendeva da anni, e cioè:
-Entro il mese di gennaio arriverà a Fano il reparto di dermatologia, nefrologia, endocrinologia, diabetologia
-A dicembre sono terminati i lavori in ostetricia e ginecologia, a fine marzo finiranno i lavori in sala parto/travaglio, garantendo il mantenimento del punto nascita.
-A maggio 2016 finiranno i lavori del blocco operatorio (3 sale operatorie)
-Pneumologia arriverà al S.croce a luglio 2016
-Neurologia avrà posti letto autonomi, così come per oncologia sono previsti almeno 4 posti letti all’interno del reparto di medicina.
-Per il dipartimento geriatrico riabilitativo è previsto il nuovo capo dipartimento con 22 posti letto lungo degenza
-In programma posti letto di riabilitazione neurologica
-Da marzo 2016 nuovo primario di anestesia e rianimazione, con guardia H24
-Invariata pediatria, con annessa neuropsichiatria infantile

Infine siamo convinti che l’ospedale nuovo e l’azienda Marche Nord siano scelte imprescindibili, per poter ottenere una sanità pubblica di eccellenza, per poter ridurre le liste di attesa, per arrestare la mobilità passiva e quindi restituire alla gente la certezza di una sanità efficiente.

Pur riconoscendo la legittimità degli atti esistenti e delle posizioni del sindaco di Pesaro, ribadiamo il ns invito al presidente Ceriscioli a valutare attentamente la ns proposta, approvata in consiglio comunale a larghissima maggioranza, di realizzare il nuovo nosocomio nell’ area pubblica di Chiaruccia, convinti che possa essere il luogo ideale dove prevedere una sanità pubblica d’eccellenza per i prossimi anni”.

Gruppo consiliare Partito Democratico Fano

Condividi:

Rispondi