Sanità, Forum provinciale per i Beni Comuni: “Con che fondi l’ospedale unico?”

Sanità, Forum provinciale per i Beni Comuni: “Con che fondi l’ospedale unico?”

PESARO – “Com’è possibile che nel bel mezzo di una riforma sanitaria che da anni impone sacrifici in nome di risparmi e di risorse che non ci sono più, e che solo nella nostra provincia elimina 3 ospedali dell’entroterra e taglia 99 posti letto per acuti, nessuno riesca ancora a spiegare ai cittadini con che fondi si pensa di costruire l’ospedale unico?

E per quale ragione, per ridurre le liste d’attesa, invece di investire nei muri e invece di ricorrere ai privati, non si investe di più sulle risorse umane e tecnologiche delle strutture pubbliche?

Perché non si confrontano i costi dell’ospedale unico con i costi di ristrutturazione e riorganizzazione degli ospedali esistenti e di tutte le strutture pubbliche dell’entroterra in un progetto unitario che comprenda anche il potenziamento del personale?

E perchè la scelta del sito, e l’eterno dibattito che ne deriva, stavolta è inspiegabilmente riservata solo ai sindaci di Pesaro e Fano, o peggio calata dall’alto, come se per gli altri comuni della provincia la realizzazione dell’ospedale non dovesse produrre nessuna ripercussione, sia in termini di costi che di servizi?

Sono queste le domande del Forum provinciale per i Beni comuni, a più di un anno da quel consiglio comunale di Pesaro che, il 30 settembre 2014, approvò un tavolo tecnico proprio per approfondire il bando del nuovo ospedale e verificare la sostenibilità economica e le modalità di copertura finanziaria del progetto, di cui non si hanno notizie.

Il Forum ritiene indispensabile che, prima assumere qualunque decisione sul finanziamento dell’ospedale unico, tutte le comunità, e in particolare quelle colpite dal tagli dei posti letto e dalla chiusura degli ospedali, siano informate sulle ricadute economiche, e cioè su quale contratto di parternariato pubblico privato verrebbe scelto, quali edifici bisognerebbe vendere e, sopratutto, di chi sarebbe la proprietà dell’opera.

Il Forum provinciale per i Beni comuni dice NO ai profitti nella sanità e SI ad un sistema socio sanitario pubblico efficiente e sostenibile che persegua come suo unico obiettivo l’interesse della collettività”.

Forum provinciale per i Beni Comuni

Condividi:

Rispondi