San Costanzo celebra il Giorno del Ricordo alla biblioteca comunale

San Costanzo celebra il Giorno del Ricordo alla biblioteca comunale

SAN COSTANZO – In occasione del Giorno del Ricordo, martedì 10 febbraio alle ore 21.00, la Biblioteca Comunale di San Costanzo “Don Antonio Betti” ospiterà un incontro per commemorare le vittime dei massacri delle foibe e dell’esodo giuliano-dalmata con due importanti contributi: le testimonianze dirette di Alessandro Mohorovich, giornalista fanese, nipote di esuli istriani, ed Alma Grigillo, concittadina ed esule dalmata.

Per quasi cinquant’anni il silenzio della storiografia e della classe politica ha avvolto la vicenda degli italiani uccisi nelle foibe istriane, finché con la legge n. 92 del 30 marzo 2004, il Parlamento italiano ha riconosciuto il 10 febbraio quale “Giorno del Ricordo”, con l’obiettivo di: “conservare e rinnovare la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe, dell’esodo dalle loro terre degli istriani, fiumani e dalmati nel secondo dopoguerra e della più complessa vicenda del confine orientale”.

Il Giorno del Ricordo non è solo dedicato alle vittime delle foibe in Istria, Dalmazia e Venezia Giulia in cui tra il 1943 e il 1945 furono gettate quasi diecimila persone, ma anche alla grande tragedia dei profughi giuliani, 350 mila costretti all’esodo, a lasciare tutto, la propria casa e la propria terra, per fuggire con ogni mezzo in altre città italiane o all’estero, un esodo durato oltre 10 anni. Perché il 10 febbraio? E’ una data simbolica che si riferisce al 1947 quando entrò in vigore il trattato di pace di Parigi tra Italia e Jugoslavia, col quale Istria e Dalmazia vennero cedute ufficialmente alla Jugoslavia.

L’incontro di martedì sera, a cura di Comune di San Costanzo – Assessorato alla Cultura e Sistema Bibliotecario CoMeta, vuole ricordare una delle pagine più tristi e drammatiche della storia del popolo italiano, grazie a contributi video e testimonianze dirette, per preservare le memoria delle comunità istriano-dalmate residenti nel territorio e di chi ha vissuto quelle tragedie.
(Scarica la locandina – Evento Facebook)

Filippo Sorcinelli
Vice Sindaco, Assessore alla cultura, turismo, p.i.

Condividi:

Rispondi