Salvini a Fano contestato da centri sociali – VIDEO

Salvini a Fano contestato da centri sociali – VIDEO

FANO (PESARO URBINO) – Una cinquantina di giovani del centro sociale Grizzly di Fano, ma anche di altri gruppi giunti da Senigallia e Falconara marittima, sta inscenando una protesta contro il leader della Lega Nord Matteo Salvini, atteso in mattinata per un comizio al Cinema Politeama, nell’ambito di un tour elettorale che tocca sette cittadine delle Marche. I manifestanti hanno ottenuto di poter sostare in piazza Amiani, a 150 metri circa da piazza Avveduti, dove sorge il Politeama: hanno esposto uno striscione con la scritta ”La nostra Europa non ha confini, respingiamo Salvini”, e alternano musica e slogan contro Ln. Sul posto ci sono polizia e carabinieri. (ANSA). 

I manifestanti sono diventati oltre un centinaio, e, subito dopo l’arrivo di Salvini, che prima ha fatto tappa a Fermignano e Fossombrone, sono scesi per una via laterale fino a 50 metri dall’ingresso principale del Politeama, gridando invettive contro la Lega (“Fascisti, razzisti, andate via! non vi vogliamo”) e le sue politiche di contrasto all’immigrazione. La strada è “chiusa” da un cordone di agenti e carabinieri, ma le contestazioni si sentono anche dall’interno del cinema. (ANSA).

 20160410_105122

IMG-20160410-WA0003

20160410_103243

20160410_105303

Condividi:
  1. La cosa è molto divertente, 100 agenti per Salvini che a Fano prenderà 50 voti e 6 agenti per Luigi Di Maio vicepresidente della Camera dei Deputati. Salvini che deve rinunciare alla piazza XX settembre e nascondersi al Politeama e Di Maio a Marotta in piazza in mezzo a una marea di persone che non riesce a sottrarsi dalla voglia di dare la mano a TUTTI.

    Rispondi
    • ALTRO ANONIMO 13 aprile 2016, 16:56

      CONOSCENDO I LADRONI CHE AIZZANO QUEI RUFFIANI DEL POTERE DEI CENTRI SOCIALI, SE FOSSI DI MAIO NON ANDREI ENTUSIASTA DI TALI “AFFEZIONI”, CLASSICHE DEI FAMOSI COGLIONI, ALMENO SE IL SUO FINE E’ QUELLO CHE SI PROPONE, VUOL DIRE CHE IL POTERE LO RITIENE UTILE PER I SUOI FINI, QUELLI DI “GOVERNARE” I FESSI MANIPOLANDOLI IN QUESTA FINTA DEMOCRAZIA …

      Rispondi

Rispondi