Regionali, Giovani Democtaici: “La Fano – Grosseto tra le priorità della prossima assemblea legislativa”

Regionali, Giovani Democtaici: “La Fano – Grosseto tra le priorità della prossima assemblea legislativa”

PESARO – “Lo svolgersi durante queste settimane delle consultazioni degli iscritti da parte del Partito Democratico in vista della scelta dei candidati al Consiglio Regionale rappresenta un momento di forte dibattito anche all’interno della giovanile, partecipe nel processo di individuazione delle figure che meglio possano rappresentare l’idea di cambiamento messa in campo dal vincitore alle primarie di coalizione Luca Ceriscioli.
Come Giovani Democratici di Pesaro-Urbino pensiamo anzitutto sia di primaria importanza portare in regione un nutrito numero di consiglieri nelle fila del PD provenienti dalla nostra provincia; questo risultato deve però essere raggiunto secondo noi proponendo delle figure di forte rinnovamento. Caratteristica fondamentale dei futuri candidati dovrà essere quella di saper rappresentare in regione non solo le esigenze delle vecchie generazioni ma soprattutto di quelle nuove che con enorme difficoltà e con sacrificio cercano di costruirsi il proprio futuro in una società che ha lasciato loro in eredità gli esiti di una crisi devastante.
Temi di primaria importanza che la prossima assemblea legislativa dovrà affrontare sono quelli relativi alla modernizzazione e sviluppo del sistema infrastutturale regionale, con la realizzazione della Fano-Grosseto in primis; lavoro e rilancio economico: attraverso l’aumento dei livelli di competitività delle imprese marchigiane; investimenti pubblici su diritto allo studio, cultura, turismo, green economy; utilizzo dei fondi europei (come Garanzia Giovani che necessita un forte miglioramento delle best practices da parte dei centri per l’impiego per una maggiore efficacia sul territorio). Tutte manovre assolutamente necessarie per contrastare i preoccupanti dati sulla disoccupazione(soprattutto giovanile) che in questi ultimi anni la regione Marche ha visto in aumento.
Obiettivi non meno importanti sono inoltre la manutenzione e l’escavo dei fondali dei porti. L’insabbiamento dei fondali costituisce ormai da anni una piaga insostenibile per numerose città come Fano e Pesaro che vedono nell’attività portuale di numerosi pescherecci un punto di riferimento del commercio locale. La mancanza di nuove strategie normative e di fondi a questo settore è stato affiancato dall’atteggiamento avuto dall’amministrazione uscente in campo sanitario; l’imposizione di tagli alle risorse destinate alle varie Aziende Sanitarie locali (che ha particolarmente colpito la nostra provincia a differenza di altre) ha generato un clima generalizzato di sfiducia verso la regione da parte dell’elettorato.
Spetta dunque al Partito Democratico mettere da parte ogni sorta di timore e proporre per le elezioni di primavera una schiera di candidati con un nuovo modo di interpretare l’esperienza amministrativa, basata sul contatto diretto con il territorio e le sue esigenze. I tanti ragazzi e ragazze che con noi si confrontano su questa nuova sfida elettorale si aspettano figure lontane dall’immagine di una politica capace di proporre solo uno passaggio di poltrone tra professionisti del settore.
Urge una scelta coraggiosa, il momento è arrivato”.

Condividi:

Rispondi