Recuperato in porto il cadavere di un marittimo turco disperso

Recuperato in porto il cadavere di un marittimo turco disperso

FANO – Nella tarda mattinata odierna, al largo del porto, i militari dell’Ufficio Circondariale marittimo di Fano hanno ritrovato e recuperato la salma di un cittadino di nazionalità turca, Z.U. di anni 45, già segnalato come uno dei quattro marittimi dispersi a seguito del tragico incidente che lo scorso 28 dicembre, nelle acque antistanti il porto di Ravenna, ha coinvolto due unità mercantili. La macchina operativa è stata messa in moto da una segnalazione giunta alla Sala Operativa delle Direzione marittima di Ancona e successivamente inoltrata alla competente Guardia Costiera fanese. Le operazioni, coordinate dal Tenente di Vascello (CP) Fabrizio MARILLI, hanno visto impegnate gli equipaggi delle motovedette CP 872 della Capitaneria di Porto di Pesaro e CP 535 dello stesso Ufficio Circondariale marittimo di Fano. La salma è attualmente a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, che ha disposto alcuni accertamenti medico legali di rito per poter acquisire elementi utili a stabilire le cause del decesso.

FOTO: (Occhio alla Notizia – Fano TV)

 

Condividi:

Rispondi