Radici e tradizioni: una sera con i nobili Petrucci.

Radici e tradizioni: una sera con i nobili Petrucci.

Fano-Terza edizione della Rievocazione- Evento dedicata alla valorizzazione e promozione delle tradizioni culturali del nostro territorio, con particolare studio del contesto storico locale tra il 1500 e il 1600. 

Una sera con i nobili Petrucci” un evento di rilievo culturale con il primario obiettivo di promuovere ed incoraggiare negli studenti lo studio della storia assaporandone le tradizioni e le radici nel territorio. Sede della manifestazione, che si svolgerà sabato 25 marzo a partire dalle 16:00, sarà Palazzo Petrucci, in Via Nolfi ,37 a Fano, che ospita da oltre 50 anni l’Istituto Olivetti.

La Rievocazione- Evento interamente ideata, allestita ed interpretata da studenti e docenti dell’Istituto, si avvale della collaborazione di alcune associazioni culturali del territorio: “La Pandolfaccia”, il “Coro Giovanile Malatestiano” diretto da Francesco Santini, l’associazione della “Palla col bracciale” di Mondolfo, l’Orchestra da Camera “Contrarco” e l’Associazione Italiana Sclerosi Multipla.

La manifestazione ha una doppia valenza: in primo luogo valorizzare il patrimonio storico-culturale della città di Fano e poi creare un’ efficace occasione didattica per gli studenti dell’Istituto che si avvicineranno alla storia della città attraverso gli usi quotidiani e i costumi di coloro che hanno vissuto a Palazzo Petrucci tra il 1500 e il 1600, con la convinzione che conoscere il nostro passato ci aiuta a capire di più il presente per rendere migliore il futuro.

I nostri principali obiettivi sono quelli di promuovere ed organizzare un evento innovativo, con interesse nell’ambito artistico, storico e musicale – sostiene la Dirigente Anna Gennari- favorire la partecipazione, la socializzazione e la crescita degli studenti attraverso il confronto tra le molteplici realtà del territorio; instaurare collaborazioni, creare occasioni di incontro; promuovere eventi che esprimano un senso di identità e di appartenenza alla storia.”

Gli studenti hanno inviato una lettera al Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, invitandolo all’evento: pur non potendo essere presente all’evento, il Presidente, tramite la Segreteria di Stato, si è congratulato con gli studenti per l’entusiasmo e l’originalità dell’iniziativa.

Tra i principali obiettivi dell’ evento c’è quello di sostenere la AISM (Associazione Italiana Sclerosi Multipla) sezione di Pesaro, a cui sarà devoluto in beneficenza l’intero ricavato della manifestazione. Un contributo di solidarietà che potrà essere di ausilio per sostenere gli oneri più rilevanti con la convinzione, di tutti noi, che la solidarietà e la condivisione costituiscono l’essenza di questo evento.

Ospite della manifestazione sarà Ivan Cottini, esempio di coraggio e di lotta per i diritti dei malati, testimonial dell’Associazione Sclerosi Multipla a cui sarà donato l’intero ricavato della serata.

 

Condividi:

Rispondi