Questo gabbiano poteva fare una fine atroce, invece…

Questo gabbiano poteva fare una fine atroce, invece…

La Guardia Costiera di Pesaro ha liberato un gabbiano rimasto intrappolato in una lenza da pesca impigliata in un’imbarcazione da diporto ormeggiata in porto. L’animale, dimenando le ali con forza per liberarsi, si era procurato diverse ferite alle zampe. Gli uomini della Capitaneria hanno sciolto i nodi che tenevano legato il gabbiano, ormai stremato, allertando nel contempo il Centro di recupero animali selvatici. I militari hanno vigilato sul volatile, che è stato chiamato Teseo, garantendo che rimanesse al riparo da eventuali pericoli sino all’arrivo del personale del Cras, dove attualmente viene curato.

gabbiano2

gabbiano2

Condividi:

Rispondi