Presentato il calendario 2017 della Polizia di Stato

Presentato il calendario 2017 della Polizia di Stato

ROMA – La Polizia di Stato ha svelato il 28 novembre scorso, presso la sede della Business School dell’Università LUISS di Roma, l’edizione 2018 del calendario istituzionale.
Tra gli “autori” anche Valeria Scrilatti di Pesaro, fotografo dell’Agenzia Contrasto, che ha realizzato lo scatto di maggio.
“ Sono abituata a fotografare situazioni più statiche e composizioni quasi pittoriche, paesaggi naturali, skyline cittadini. La foto d’azione non è nel mio dna. I Nocs li conoscevo solo di nome.Naturalmente ho voluto prima assistere defilata all’esercitazione a Taormina
all’interno della Palazzina utilizzata per il G7. Volevo capire come si muovono, quali procedure seguono per poi ‘catturarli’ (divertente dirlo dei Nocs, ndr) in una posa studiata ma realistica. Nella foto non c’è finzione narrativa rispetto al loro modo di operare. Per rappresentare la coralità dell’azione ho scelto la scala che, grazie alla distribuzione su più livelli dei suoi gradini, permette di distinguere ogni soggetto della foto, in modo tale che ognuno sia visibile senza confondersi con l’altro. La scala conferisce all’azione un’architettura e un ritmo visivo”.
Giovani fotografi tra i trentadue e i quarantasette anni che hanno voluto puntare i propri obiettivi verso coloro i quali, tutti i giorni, in maniera anche silenziosa offrono la propria dedizione e professionalità per garantire il pacifico vivere quotidiano. Offrire una possibilità per i giovani e per i più deboli, questo è anche il messaggio intrinseco di questo calendario.
Anche quest’anno, infatti, la realizzazione del calendario della Polizia di Stato ha trovato la partnership di Unicef ed il ricavato della vendita sarà destinato al Comitato italiano per l’Unicef Onlus per sostenere il progetto “Italia – Emergenza bambini migranti” per i cd. Minori non accompagnati. Sono 14.579 al 25 ottobre del 2017 i minori stranieri  non accompagnati sbarcati sulle coste italiane.
Da un anno, per la prima volta, l’Unicef sta lavorando in Italia per assicurare a tutti i bambini migranti e rifugiati l’accesso a servizi equi, tempestivi e di qualità che garantisca loro protezione, cure ed inclusione sociale (dal 2001 ad oggi sono stati raccolti circa 2.400.000 euro – scheda sintetica in allegato). Grazie alla consolidata partnership con Unicef dal 2001 ad oggi sono stati complessivamente raccolti più di 2 milioni di euro e completati diversi progetti, di cui alcuni a sostegno dell’infanzia e contro lo sfruttamento dei minori in Cambogia, Benin, Congo, Guinea, Repubblica Centro Africana. Solo nel 2017 sono stati raccolti più di 151.000 euro che sono stati devoluti per sostenere in Libano – il progetto “Youth and Innovation” finalizzato a promuovere, nel paese, l’integrazione sociale ed economica dei giovani a rischio. E non solo. Il Comitato italiano per l’Unicef, per la prima volta, donerà anche 8.000 euro del ricavato al Fondo Assistenza Polizia di Stato. Per offrire, tra gli altri compiti, assistenza agli orfani del personale della Polizia di Stato e al personale colpito da gravi malattie.
Per l’edizione del 2018, il calendario della Polizia di Stato ha introdotto una assoluta novità artistica. Uno degli scatti che correderanno l’iniziativa è stato individuato attraverso un concorso fotografico a cui hanno partecipato molti poliziotti che hanno voluto rappresentare la propria dimensione professionale attraverso lo strumento della fotografia. Non solo la mano e l’occhio di esperti fotografi ma anche l’intuito fotografico di un poliziotto ha permesso di realizzare uno straordinario lavoro artistico che anche per il prossimo anno permetterà di rappresentare nella sua interezza e nella sua diversità la Polizia di Stato.
A partire da oggi, tutti i cittadini potranno acquistare online sul sito www.unicef.it nella sezione “Regali e prodotti” il calendario da parete al costo 8 euro e il calendario da tavolo al costo di 6 euro.

Condividi:

Rispondi