Premiato l’imprenditore Giusti. E’ suo lo spumante con cui Obama e Putin brindarono all’Onu

Premiato l’imprenditore Giusti. E’ suo lo spumante con cui Obama e Putin brindarono all’Onu

SENIGALLIA – Senigallia protagonista dell’undicesima edizione della Giornata delle Marche, la ricorrenza dedicata alla storia, alla cultura e alle tradizioni regionali, svoltasi il 10 dicembre alla Mole Vanvitelliana di Ancona. Insieme al cardinale Edoardo Menichelli, insignito del Picchio d’Oro, a ricevere il premio speciale legato al tema di questa edizione – “Le Marche, il territorio e le comunità” – è stato Giovanni Giusti, titolare dell’azienda agricola di Montignano salita alla ribalta internazionale per la produzione del Bolla Rosa, lo spumante con cui Barack Obama e Vladimir Putin brindarono all’Assemblea generale dell’Onu lo scorso settembre.

Siamo molto orgogliosi – ha affermato il sindaco Maurizio Mangialardi – del premio conferito a Giusti, un imprenditore che nel solco della sua tradizione familiare e del suo amore per il nostro territorio, lavorando con passione, competenza e dedizione è riuscito ad affermarsi tra i più eccellenti produttori nazionali e internazionali di vini e spumanti. Caratteristiche e qualità che, diciamolo pure, erano note ben prima dell’ormai storico brindisi tra Obama e Putin. Mi piace però pensare che proprio quel gesto, quel brindisi con un vino marchigiano, possa davvero significare l’augurio della nostra terra per un mondo di pace e libero dalle sofferenze della guerra”.

Il sindaco, presente alla cerimonia in qualità di presidente dell’Anci insieme al vicesindaco Maurizio Memè, ha voluto sottolineare anche il valore del premio assegnato al cardinale Menichelli: “Si tratta del giusto riconoscimento a una persona che ha saputo mettere al centro della sua funzione pastorale i valori del dialogo, della tolleranza della coesione sociale; valori e che costituiscono il fondamento della nostra cultura e della nostra identità aperta all’incontro con gli altri popoli”.

Condividi:

Rispondi