Pollegioni: “Fano da città della fortuna a città dell’erba alta

Pollegioni: “Fano da città della fortuna a città dell’erba alta

FANO (PU) – Grazie all’escursione in via Nolfi della famosa Rosa della Cecca è stato possibile documentare la crescita esponenziale delle  erbacce che stanno rendendo indecorosa la nostra città a causa di  una cattiva amministrazione del bene comune che punta il dito contro i cittadini ed è , invece, cieca verso se stessa. Ci stiamo ormai avvicinando al periodo estivo e gli operatori turistici insieme ai gestori delle  concessioni balneari stanno lavorando duramente perché quei luoghi siano il più possibile accoglienti . Ci aspettavamo che l’Amministrazione comunale facesse la sua parte affinchè le fatiche dei fanesi ,che con il turismo vivono, potessero essere avvalorate . Basta girare per il territorio comunale e vediamo ad occhio nudo che l’erba alta , le piante non curate lungo i viali   non rendono certo Fano come una città accogliente. La video ripresa trasmessa da Fano TV del conosciutissimo personaggio fanese Rosa della Cecca non sembra aver  fatto riflettere l’Assessore ai lavori pubblici Fanesi  che non ha perso tempo ha puntare il dito  contro i cittadini dicendo che se ogni cittadino tenesse in ordine il proprio angolo Fano sarebbe più bella. E’ vero che ogniuno di noi deve contribuire a mantenere decoroso e vivibile il bene comune ma è anche vero che i nostri amministratori  del PD,  troppo impegnati a costruire l’Ospedale a Pesaro,e la Clinica privata a Chiaruccia e a regolarizzare l’accattonaggio, continua a contribuire al degrado di Fano e dimentica  che la nostra città  è piena di ANGOLI, inguardabili,  che sono a carico del Comune . Basta andare , come a fatto la simpatica fanese, in giro per il territorio comunale per documentare e così ricordare all’Assessore Fanesi che se anche lui si preoccupasse di rendere decoroso L’angolo comunale di sua competenza  saremmo più disposti ad accettare i suoi  richiami contenti di  abitare in una città e non in una foresta. Dove sta la ditta che ha in appalto la cura del  verde pubblico ? come mai che ogni anno ci troviamo con erbacce in ogni luogo che ostruiscono anche passaggi pedonali e ciclistici ? come mai che molti alberi non vengono curati e i rami pendono fino a terra ?  Che fine a fatto il tour del degrado fanese che con tanto impeto ai tempi dell’Amministrazione Aguzzi non perdeva tempo per documentare il sacchetto dell’immondizia o  il materazzo lasciato, da qualcuno,  fuori dai bidoni della raccolta Aset ?  come mai ora va tutto bene ? Sindaco se ci sei batti un colpo.

 

Condividi:
Articoli più recenti
Articoli meno recenti

Rispondi