Pesaro, Fiera di San Nicola: le fiamme gialle sequestrano oltre 300 capi contraffatti

Pesaro, Fiera di San Nicola: le fiamme gialle sequestrano oltre 300 capi  contraffatti

Il fenomeno illecito della contraffazione si ripropone anche in occasione di manifestazioni e fiere, come quella di San Nicola, celebre appuntamento annuale della città di Pesaro.
I finanzieri del Comando Provinciale di Pesaro, a seguito di mirate attività di monitoraggio finalizzate alla prevenzione e repressione del fenomeno dell’illecito commercio di prodotti recanti marchi contraffatti, hanno proceduto al sequestro di oltre 300 articoli, in particolare felpe e calzature, con apposizione di marchi falsificati delle più note griffe di moda, anche del made in Italy oltre a un’autovettura utilizzata per il trasporto della merce.
Gli interventi repressivi, svolti per tutta la durata dell’evento, sono avvenuti con particolari azioni mirate, volte ad intercettare i venditori ambulanti prima del raggiungimento dell’area fieristica, al fine di garantire la sicurezza e l’incolumità dei numerosi visitatori che gremivano le aree adibite alla fiera. Tali attività hanno consentito di appurare che i cittadini extracomunitari fermati tentavano di porre in vendita illecitamente merce contraffatta che, vista l’ottima qualità che la rendeva molto simile agli articoli originali, era idonea ad ingannare gli ignari clienti. In un caso è stata intercettata un’autovettura che trasportava oltre 130 articoli contraffatti (felpe e giubbini). La merce e l’autovettura sono stati sequestrati.
I finanzieri hanno inoltre provveduto a segnalare i responsabili degli illeciti all’Autorità Giudiziaria di Pesaro per i reati di commercio di prodotti con segni falsi e di ricettazione.
L’attività di contrasto alla commercializzazione di merce contraffatta, che rappresenta un anello di una più ampia catena di traffici illeciti, costituisce preciso obiettivo della Guardia di Finanza.
L’operazione di contrasto posta in essere rientra peraltro anche in un più ampio dispositivo di intensificazione di controllo del territorio in linea con quanto disposto nell’ambito del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica.

Condividi:

Rispondi