Pesaro, detenuti tentano di dar fuoco al materasso

Pesaro, detenuti tentano di dar fuoco al materasso

PESARO – Nella notte di domenica scorsa c’è stato un incendio nella cella di quattro detenuti nordafricani, che protestavano per non aver ottenuto una sufficiente quantità di olio crudo, necessario per il mese del Ramadan. Uno di loro ha ripetutamente tentato di dar fuoco al letto e alle lenzuola, e minacciato gli agenti di polizia penitenziaria le le bombolette del gas da cucina. A dare la notizia è stato il Sappe, il sindacato autonomo di Polizia penitenziaria, che parla dei 4 detenuti come di ”fondamentalisti musulmani, simpatizzanti della Jihad”, una descrizione smentita da fonti del carcere, che escludono si tratti di soggetti radicalizzati. I 4 detenuti hanno condanne per violenza sessuale, rapina, sequestro e lesioni. Stando al Sappe uno dei detenuti avrebbe minacciato gli agenti con delle lamette e dell’olio bollente. ”Bravi i poliziotti – dice una nota del sindacato – che sono intervenuti con capacità e competenza”, aiutati da alcuni agenti fuori servizio.

Condividi:

Rispondi