Passeggiata del Lisippo, scenario di sporcizia e degrado – VIDEO

Passeggiata del Lisippo, scenario di sporcizia e degrado – VIDEO

FANO – La Passeggiata del Lisippo è in condizioni disastrose. Nel porto turistico ci sono attrezzature abbandonate e sporcizia accumulata ovunque.

Condividi:
  1. please, segnalatemi una zona di fano dove non ci sia degrado e sporcizia.
    Grazie

    Rispondi
  2. ROBERTO CENCI 17 aprile 2015, 17:03

    CHE SCHIFO anche io segnalai circa tre anni fa questa situazione a Fano TV nonostante il servizio effettuato e diversi articoli su alcuni quotidiani locali
    NULLA PROPRIO NULLA E’ STATO FATTO.
    E pensare che quell’area durante gli anni 80 e 90 era un gran bel parcheggio che serviva tutta l’area di Sassonia , inoltre veniva utilizzato come spazio per l’organizzazioni di feste ed eventi vari ….tra tutti ricordo nel 1994 vi fu un memorabile concerto dei Nomadi ed un indimenticabile Trimalcione che chiudeva i festeggiamenti della Fano dei Cesari.
    Ora tutto questo e’ un lontanissimo ricordo e mi dispiace tantissimo nel vedere turisti e passanti commentare con termini orribili questa area .
    Non dimentichiamo poi che siamo nel cuore della zona turistica .
    La passeggiata del Lisippo costata a tutti noi contribuenti centinaia di migliaia di euro … che dovrebbe essere un fiore all’occhiello per la nostra citta’ abbandonata al suo destino tra rifiuti ferraglie arrugginite carcasse di vecchie barche .ECC……. possibile che il comune non possa imporre a chi gestisce questa area di tenere pulito ed ordinato???
    Questi politici parlano parlano muovono tonnellate di carta ci dicono quello che noi vorremmo sentire e poi Nulla proprio NULLA FANNO.
    Questa situazione di orribile degrado e’ sotto gli occhi di tutti da anni…
    come e’ possibile che nulla sia mai stato fatto nonostante le continue e ripetute denunce e segnalazioni di tanti cittadini ….
    E UNA VERGOGNA PER LA NOSTRA CITTA ‘
    PECCATO .
    ROBERTO FANO

    Rispondi
  3. E’ ora di attaccare qualcuno al muro!

    Rispondi

Rispondi