Passaggi festival: presentato il programma, straordinaria avventura culturale

Passaggi festival: presentato il programma, straordinaria avventura culturale

ANCONA – Sarà un Festival con il cuore a Fano, ma con la testa e più di un pensiero rivolti a Camerino e a tutti i luoghi colpiti dal sisma. E’ con queste premesse che si presenta la quinta edizione del Festival di saggistica “Passaggi”, in programma dal 22 al 25 giugno nella città di Fano, ma con due appuntamenti (la presentazione di due volumi) previsti a Camerino, a significare la vicinanza alle popolazioni colpite dal terremoto. Un luogo simbolo, la città di Camerino, perché sede di Università, con la quale gli organizzatori di “Passaggi” hanno intessuto, già dallo scorso anno, legami di collaborazione, sfociati in un progetto, ieri prevalentemente di studio e approfondimento, oggi anche di solidarietà. Durante la scorsa edizione, infatti, una piccola succursale dell’Unicam era presente nella zona balneare di Fano, mentre l’edizione al via, oltre a prevedere le presentazioni librarie (21 e 22 giugno a Camerino) presenterà un progetto per la realizzazione di una pista ciclabile ed una raccolta fondi per l’acquisto di bici elettriche a servizio degli studenti. La presentazione del Festival, che, per questa quinta edizione ha lanciato l’hashtag #amorealtempodellodio (tema centrale dell’edizione), legato anche ad un contest fotografico, è avvenuta questa mattina in Consiglio regionale, che conferma il patrocinio alla manifestazione. “Il Festival, unico nel suo genere sul piano nazionale – ha affermato il vicepresidente del Consiglio regionale, Renato Claudio Minardi – è occasione di crescita e promozione del territorio”. Orgoglioso di ospitare la manifestazione, il sindaco di Fano, Massimo Seri: “Fano è cornice ideale per un’iniziativa culturale in continua crescita in fatto di contenuti e presenze”. Presenze di pubblico importanti che, nella scorsa edizione, sono state oltre ventimila, come rilevato dal presidente dell’associazione Passaggi Festival, Cesare Carnaroli. “Un Festival capace di alternare momenti culturali di spessore, a momenti più leggeri, fruibili da un’ampia platea di spettatori”. Presente alla conferenza stampa, anche l’assessore alla Cultura del Comune di Fano, Stefano Marchegiani che ha parlato del Festival come “un’avventura culturale straordinaria, in continua evoluzione e alla conquista di nuovi spazi della città”. L’organizzazione del Festival, nato nel 2013, è in capo all’associazione di promozione sociale Passaggi Cultura, in collaborazione con Librerie Coop. (l.b.)

Condividi:

Rispondi