Partenza col botto. In migliaia a Fano alla prima sfilata dei carri allegorici

Partenza col botto. In migliaia a Fano alla prima sfilata dei carri allegorici

FANO – Partenza col botto per il Carnevale di Fano edizione 2014. Migliaia di persone hanno affollato viale Gramsci sin dalle prime ore del pomeriggio. Grazie ad una giornata soleggiata e mite tantissima gente non ha  voluto mancare alla prima uscita dei carri allegorici e al lancio di dolciumi che caratterizza la manifestazione più antica d’Italia.

“Un risultato al di là di ogni aspettativa” per la prima domenica di sfilate del Carnevale di Fano 2014. A partire da questa mattina fino all’ultimo corteo delle “luminarie”, viale Gramsci ha accolto migliaia e migliaia di persone. Sono stati in 50mila, secondo gli organizzatori, i visitatori che hanno riempito la città per l’evento. Complici del successo la new entry, unica in Italia, del “Carnevale dei Nonni” che, dopo l’inaugurazione ufficiale della kermesse avvenuta in piazza XX Settembre con l’esibizione della Banda di Candelara e del Coro Negritella di Predazzo, ha portato i coloratissimi “over” dei circoli anziani fanesi (di Bellocchi, di Sassonia, casa albergo Familia Nova) a sfilare dalle 10.30 fino all’ora di pranzo in un tripudio di maschere, sorrisi e puro divertimento dando, alla via del Carnevale, un colpo d’occhio entusiasmante. Nel pomeriggio è stata la volta della maestosità delle opere in cartapesta realizzate dai maestri carristi. Su di loro anche l’attenzione delle telecamere di Sereno Variabile, la nota trasmissione di Rai2 condotta da Alberto Bevilacqua che dedicherà la puntata del 1 marzo alla manifestazione fanese.

DOMANI SERA SPECIALE SU FANO TV DOPO IL TELEGIORNALE OCCHIO ALLA NOTIZIA. 

La partecipazione di pubblico registrata questa mattina ci ha fatto ben sperare anche per l’affluenza del pomeriggio ma il risultato è stato al di là delle aspettative– ha detto l’assessore al Turismo, Eventi e Manifestazioni di Fano, Maria Antonia Cucuzza –. Il tempo, quasi primaverile, ci ha aiutati ma di certo a portare tutta questa gente in viale Gramsci è stato l’ottimo e appassionato lavoro dei maestri carristi, dei volontari e delle associazioni. Sono particolarmente soddisfatta del risultato raggiunto dal ‘Carnevale dei Nonni’ che ha permesso a tutti di vivere una giornata di festa nel vero spirito carnevalesco”.

Il ‘mese del Carnevale’ – ha aggiunto Luciano Cecchini, presidente della Carnevalesca – è partito col botto. La prima domenica di sfilate è sempre una cartina al tornasole di come andrà l’evento e, visto quanta gente è venuta oggi alla manifestazione, direi che non possiamo che essere entusiasti. Siamo ancor più carichi per proseguire nella programmazione. Ci aspettiamo tanto anche dalla prossima domenica, quando a sfilare sarà anche il Carnevale Romano”.

Ad aprire il corteo pomeridiano è stato il Pupo 2014 “Vara ma lo… vara ma lia” di Giovanni “Giox Sorcinelli” e dell’associazione Fantagruel, seguito dal “Vulon” 2013 “La Dea Fortuna” e da quello del 2012 “La moretta del Pescatore”. Poi è stato il turno del divertente carro “Fregata Sterpeti” e dalle mascherate “Il Treno dei desideri”, “Il Carnevale nell’acquario” e “Buon compleanno Lupo Alberto”. Poi la satira, l’antipolitica, i problemi e i malanni della società oltre ad un tocco horror e l’eterna sfida tra il bene e il male sono stati rappresentati dai carri “Il Bugiardon” di Paolo Furlani e Gommapiuma Per Caso, “Siamo in un mare di guai” di Ruben Eugenio Mariotti e Anna Mantovani insieme all’Associazione Carristi Fanesi; “Non c’è più religione” e “Horror Carnival Party” di Matteo Angherà e Luca Vassilich. A chiudere la travolgente allegria della Banda Arabita.

Centinaia di ombrelli rovesciati e prendigetto si sono fatti largo tra la folla per cercare di accaparrarsi i quintali di dolciumi lanciati nel “getto” dai carri e dalle tribune. Dolciumi e non solo in piazza, nel Villaggio delle Tipicità che, fino al tardo pomeriggio, è stato preso d’assalto dai tanti turisti che hanno riempito i bar, ristoranti e gli alberghi dei dintorni. Presente all’evento anche un’entusiasta Anne Brewster sindaco di St Albans, comune inglese gemellato con Fano, arrivata nella città della Fortuna in occasione del Carnevale.

Il “Carnevale di Fano” ha anche premiato la sua tribuna più bella. Il primo premio è stato assegnato al palco 44 e 45 “Costruiamo l’Italia” che potrà trascorrere un weekend a Montecatini Terme grazie al premio messo in palio dall’agenzia viaggi TuQui Tour. Il secondo posto è andato al palco numero 41 “Fano da Amare” che si è aggiudicato una cena per l’intero gruppo al ristorante “Da chi Ragass”.

A chiudere la giornata di festa l’esibizione di Giulia Saguatti, voce dell’inno ufficiale del Carnevale di Fano 2014 (Ma va…glielo a spiegar, Music by F.De Benedittis – Lyrics by F. Gazzè) che ha conquistato il pubblico presente in piazza XX Settembre fino all’ora di cena.

Carnevale_Nonni Carnevale_Nonni2 Cecchini_Cucuzza Costruiamo_L'Italia DSCN8223 El Bugiardon Horror Carnival Party Il_Pupo Pubblico_Maschera

 

 

Condividi:
  1. 50.OOO EN SO MAI RIUSCIT A CAPI CUM FARAN A CUNTAI BOH QUANT CASAT SPARARAN!!!!!

    Rispondi

Rispondi