Otto volontari in servizio civile con l’Africa Chiama

Otto volontari in servizio civile con l’Africa Chiama

FANO – Otto giovani hanno iniziato il percorso di servizio civile presso l’associazione L’Africa Chiama. Quattro di loro, Alice di Calcinelli, Agrippa, Fioralba e Martina di Fano svolgeranno servizio presso la sede di Fano in via Giustizia, 6/D. In particolare si occuperanno di educazione alla mondialità per gli alunni delle scuole elementari, medie e superiori delle scuole della Provincia di Pesaro e Urbino e supporteranno bambini stranieri nei compiti. E’ stato già avviato infatti un doposcuola gratuito per alunni stranieri che frequentano le scuole elementari e medie a Fano, nei giorni di lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 15 alle ore 17.

Questa iniziativa a favore degli alunni stranieri residenti a Fano ha richiamato l’interesse della Rai Tv che nei giorni scorsi ha inviato nella sede di Via Giustizia una giornalista ed una troupe per registrare un servizio televisivo che andrà in onda mercoledì 21 ottobre, alle ore 10:00 circa, su Rai 3 nazionale. Lo scopo del doposcuola è di offrire ai frequentanti di origine straniera percorsi di facilitazione linguistica nell’apprendimento della lingua italiana, favorire momenti d’incontro e dialogo interculturale per i genitori e promuovere migliori pratiche di mediazione tra gli operatori di solidarietà sociale. (Info: 0721 865159).

Invece le altre quattro ragazze, Alessia di Latina e Miriam di Fano si recheranno con il servizio civile internazionale in Zambia a Lusaka dove seguiranno in particolare le attività della scuola Shalom con 900 alunni dal primo al dodicesimo grado, mentre Elisa di Cagli di ed Ilenia di Potenza Picena andranno a Iringa (Tanzania) per affiancare la coordinatrice Michela Campagnoli nei programmi sulla disabilità e sull’alimentazione, nei quali sono inseriti 6.500 bambini e ragazzi in grave difficoltà.

Info. L’AFRICA CHIAMA – Onlus Ong
Via Giustizia, 6/D – 61032 Fano (PU)
Tel. & Fax 0721.865159 – info@lafricachiama.org
www.lafricachiama.org

Condividi:

Rispondi