Operazioni antidroga: denunciate 4 persone tra cui due minorenni

Operazioni antidroga: denunciate 4 persone tra cui due minorenni

Personale della Polizia di Stato in servizio presso la Squadra Mobile di Pesaro, a seguito di verifiche effettuate presso istituti scolastici superiori del posto, ha denunciato in stato di libertà un 16enne per i reati di spaccio e di detenzione a fini di spaccio di sostanza stupefacente ed un 17enne per il reato di spaccio.
L’indagine prendeva avvio da un controllo effettuato dalla Squadra Mobile presso un istituto scolastico superiore di Pesaro, nel corso del quale un alunno minorenne veniva trovato in possesso di una piccola quantità di marijuana. Il ragazzo veniva segnalato alla locale Prefettura quale assuntore di droga.
Gli approfondimenti condotti dai poliziotti consentivano di individuare un 16enne italiano, residente nell’entroterra pesarese, alunno di un altro Istituto superiore di questa città, risultato essere il fornitore del su citato giovane. Le verifiche effettuate presso la sua abitazione portavano al rinvenimento e sequestro di 70 gr. circa di marijuana, di un bilancino elettronico di precisione, di un appunto con annotate le indicazioni per impiantare una coltivazione di canapa indiana, nonché della somma di 270 euro in contanti, ritenuta essere il compendio dell’attività di spaccio. Veniva inoltre identificato un 17enne, italiano residente in un centro dell’entroterra, dal quale il 16enne risultava aver acquistato la droga che aveva poi smerciato, che veniva anch’egli denunciato in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria.

Inoltre personale della Polizia di Stato in servizio presso il Commissariato di P.S. di Urbino, al termine di un’articolata indagine, ha denunciato in stato di libertà un 20enne italiano, residente ad Urbania per il reato di detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti.
In particolare i poliziotti, nell’ambito della consueta attività di monitoraggio degli ambienti legati al consumo di droghe, già da tempo avevano iniziato ad acquisire elementi circa la presenza di un fiorente fenomeno di spaccio in Urbania, con il coinvolgimento di un ventenne del luogo, considerato un punto di riferimento per l’approvvigionamento di hashish e marijuana da parte di giovani consumatori provenienti anche dai limitrofi.
Le successive indagini consentivano di appurare che il predetto era solito svolgere la propria attività illecita di fronte alle scuole medie statali di Piazza Pellipario, richiedendo per ogni dose dai 10 ai 20 euro. Lo scambio solitamente avveniva all’interno dell’autovettura del ventenne, ove egli aveva impiantato un piccolo bazar di diversi tipi di marijuana, hashish, con tanto di bilancino e dosi già confezionate.
Il 15 ottobre scorso gli Agenti, ritendo che il sospettato stesse per movimentare dello stupefacente, procedevano ad un controllo, sorprendendolo subito la cessione di una dose di marijuana ad un coetaneo. Nella circostanza, all’interno dello suo zainetto, venivano rinvenuti ulteriori 26 grammi circa di marijuana suddivisi in dosi, un bilancino di precisione ed i 20 euro precedentemente intascati.
Il giovane veniva quindi denunciato in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria. Sono in corso ulteriori accertamenti finalizzati ad individuare i suoi canali di rifornimento.

Condividi:

Rispondi