Omicidio Ferri, Corte di Cassazione: il processo resta a Pesaro

Omicidio Ferri, Corte di Cassazione: il processo resta a Pesaro

PESARO – La Corte di Cassazione ha dichiarato inammissibile l’istanza di remissione del processo per il delitto Ferri, l’imprenditore pesarese freddato a colpi di pistola nel giugno del 2013, presentata dall’avv. Felice Franchi, che difende uno dei due imputati, Donald Sabanov, considerato l’esecutore materiale del delitto. Il dibattimento si svolgerà dunque a Pesaro, sua sede naturale. Prossima udienza l’11 luglio davanti al gip, per decidere il rito processuale da seguire.

Condividi:

Rispondi