Olga può finalmente tornare in mare

Olga può finalmente tornare in mare

E’ stata rilasciata questa mattina in mare, nella zona antistante i bagni 34/35 del Comune di Gabicce, la tartaruga “Olga” dal personale della Guardia Costiera, in collaborazione con l’Associazione “Nemo Salvataggio” di Gabicce. Questo esemplare di “caretta caretta” era rimasto intrappolato nelle reti di un pescatore ed era stato affidato alle cure della fondazione Cetacea di Riccione che, dopo averla riabilitata e tenuta in cura per un mese, ha scelto il mare antistante la costa di Gabicce per effettuarne il rilascio, avvenuto con l’ausilio del battello pneumatico G.C.142 in dotazione alla Guardia Costiera locale, a circa tre miglia dalla costa.

Trascorso il lungo fine settimana di Ferragosto, l’Ufficio Locale Marittimo di Gabicce Mare tira le somme del lavoro svolto: nei giorni 14 e 15 agosto gli uomini della Guardia Costiera sono stati impegnati nell’operazione “MARE SICURO” sia sulle spiagge che in mare, pattugliando la zona compresa tra il porto turistico della Vallugola e Gabicce Mare, a tutela della sicurezza della navigazione e salvaguardia della vita umana in mare. In questi due giorni sono stati sanzionati 13 (tredici) illeciti amministrativi, la maggior parte dei quali relativi alla navigazione sottocosta e denunciati due concessionari balneari per abusiva occupazione di spazio demaniale. Sono stati esperiti 44 (quarantaquattro) controlli sul demanio marittimo, sulla pesca e verso il diporto, a garanzia del corretto uso delle spiagge e dell’osservanza delle vigenti norme di sicurezza in mare.

FOTO2

FOTO1

Condividi:

Rispondi