Oggi il ministro dell’Interno sarà a Fano

Oggi il ministro dell’Interno sarà a Fano

PESARO – I sindacati di polizia Siulp, Sap e Silp della provincia di Pesaro Urbino chiedono più uomini e mezzi. Lo fanno alla vigilia della visita del ministro dell’Interno Angelino Alfano prevista oggi a Fano. Marco Lanzi, segretario provinciale Siulp scrive: “La nuova Questura di Pesaro è ancora lontana dall’essere realizzata e stiamo aspettando che i colleghi dell’Arma vengano ad eseguire gli sfratti esecutivi già da tempo notificatici”. ”In nessuna delle nostre strutture – prosegue – vi sono celle di sicurezza idonee per la custodia dei fermati o arrestati, abbiamo in dotazione caschi deteriorati e ritardi nella distribuzione delle nuove divise”. Secondo il Siulp inoltre “il territorio è stato pesantemente preso di mira da organizzazioni criminali: mafia, camorra, cosche calabresi che tentano di infiltrars. Il 62% dei beni confiscati nelle Marche (13 su 21) si trova nei comuni della Valle del Metauro (Fano, Isola del Piano, Montefelcino). Rischiamo di non riuscire a mettere più in campo risposte efficaci”. Per il segretario del Silp Cgil Pierpaolo Frega ”i lavoratori, così come i cittadini, sono stanchi di vivere sempre e solo emergenze. Da anni non esiste una strategia, una progettualità. Il ministro viene a parlare di paura terrorismo, ma la paura non viene dall’immigrazione, viene dall’isolamento, dalla mancanza di investimenti che si fanno sulla prevenzione, da intere fette di territori abbandonate a loro stesse”.

Condividi:

Rispondi