Nuovo progetto di Emergency, al via il tesseramento

Nuovo progetto di Emergency, al via il tesseramento

FANO – “Emergency è un ‘organizzazione umanitaria indipendente e neutrale, fondata nel 1994 per portare Cure Gratuite e di Alta Qualità alle vittime della guerra e della povertà e promuovere il rispetto dei diritti umani.
Il gruppo Emergency Fano è presente nel nostro territorio da più di quindici anni, tante sono state le iniziative, i banchetti, gli incontri, le campagne nazionali a cui ha aderito.
Il prossimo appuntamento sarà sabato 24 e domenica 25 ottobre, in corso Matteotti a Fano per le Giornate Nazionali del tesseramento.
Perché fare la tessera di Emergency?
“Una tessera è solo un rettangolo di carta, ma un rettangolo di carta che si trasforma in cure gratuite e di qualità per chiunque ne abbia bisogno, nei sei paesi in cui stiamo lavorando. A guardarla, in effetti, un rettangolo di carta assomiglia molto a un mattone. Un altro mattone per costruire, insieme, Emergency” (Cecilia Strada, presidente Emergency).
Partirà dal mese di novembre 2015 un nuovo progetto con il comune di Fano assessorato alla Pace, rivolto alle bambine e ai bambini dell’ultimo anno della scuola dell’infanzia e alla prima classe della primaria, chiamato “Racconti di Pace “. Perché la pace, come un seme, va coltivata e accompagnata nella crescita. La pace va seminata, accudita, amata, cercata. La motivazione del progetto nasce dalla convinzione che educare alla pace può favorire e contribuire ad immaginare e costruire assieme un mondo senza guerre, un mondo che segue un altra strada.
Per conoscere questo progetto e l’associazione vi aspettiamo giovedì 29 ottobre alla sala ipogea della Mediateca Montanari, sarà presente Chiara Vallania, coordinatrice dell’ufficio Scuola di Emergency assieme alle volontarie e ai volontari del gruppo di Fano: sarà un incontro pubblico di conoscenza delle attività dell’associazione, delle attività legate alla scuola e dello  specifico progetto con il Comune di Fano.
Da pochi giorni Emergency, dopo quattro mesi di preparativi, è presente anche a Gernada in Libia; il coordinatore dell’associazione in Libia è Emanuele Nannini, un fanese che per anni ha lavorato con Emergency in Afghanistan, un operatore che ha attraversato luoghi difficili e di conflitto, che ha fatto sua l’idea di “cura” di Emergency.
In Libia negli ultimi mesi la situazione è in progressivo peggioramento ed è in questo contesto che Emergency cerca di tenere aperti i canali con le diverse fazioni e tutte le città cercando di capire quali sono le necessità.
“Anche con il governo libico, dice Nannini, il discorso che abbiamo portato avanti è che noi  siamo qua per trattare pazienti al di là del credo politico ”
L’ospedale di Gernada è un altra azione di Emergency di supporto agli abitanti di quel paese e punta anche sulla formazione del personale locale sino al raggiungimento dell’operativa della struttura.
E’ per tutto questo che abbiamo necessità di tanti mattoni per costruire assieme  Emergency”.

Gruppo Emergency Fano

Condividi:

Rispondi