Nuova circolare del ministero su patente e libretto: escluse tutte le situazioni esistenti al 2/11/14

Nuova circolare del ministero su patente e libretto: escluse tutte le situazioni esistenti al 2/11/14

Confartigianato interviene sulla disposizione inerente la norma contenuta nell’Artic. 94, comma 4-bis, del CdS che riguarda l’utilizzo di un’autovettura guidata da persone diverse dal proprietario.
Dopo le vibranti proteste per la confusione contenuta nel provvedimento e nella prima circolare n. 15513 del 10 luglio 2014, che stava creando concreti rischi di sanzioni e di contenziosi, ora abbiamo ottenuto una nuova circolare, la n. 23743 del 27.10.2014, che esclude tutte le operazioni effettuate fino al 2 novembre 2014 e prevede la possibilità di registrazione entro 30 gg; pertanto le eventuali integrazioni potranno essere effettuate entro il 2 dicembre prossimo.
Confartigianato ricorda inoltre che sono già stati esclusi, dalla circolare del 10 luglio, tutti i veicoli commerciali siano essi per trasporto di merci per conto terzi o per conto proprio cosi come gli autoveicoli adibiti al trasporto persone come taxi e bus utilizzati dalle imprese.
Ma dalle notizie che appaiono sui mass media, non del tutto corrette in tema di adempimenti richiesti ai cittadini e alle imprese ai fini dell’annotazione nell’Archivio Nazionale Veicoli e sulla carta di circolazione del nominativo di chi utilizza un veicolo intestato ad altro soggetto si è generata una confusione incredibile che mette in difficoltà imprenditori e cittadini.
In proposito dopo la circolare di chiarimenti richiesta dalla Confartigianato pubblicata il 27 ottobre, si chiarisce quanto segue:
1. Sulla carta di circolazione andrà annotato unicamente il nominativo della persona che utilizza il veicolo e non anche i dati relativi alla propria patente di guida.
2. Non sono obbligati ad effettuare l’annotazione tutti coloro (cittadini e imprese) che già da prima del prossimo 3 novembre utilizzano, a vario titolo, veicoli intestati ad altri soggetti.
3. L’obbligo di comunicazione sussiste solo a condizione che l’utilizzatore abbia il veicolo in disponibilità per un uso esclusivo e personale superiore a 30 giorni continuativi.
4. Per tutti gli utilizzi temporanei che cominceranno a decorrere dal 3 novembre in poi, ci saranno 30 giorni di tempo per effettuare l’annotazione, se prescritta.
5. Per quanto concerne il comodato di veicoli aziendali, non sono soggette a comunicazione tutte le ipotesi di fringe benefit, di uso promiscuo e di uso esclusivo per svolgimento di attività aziendali dei veicoli in utilizzo ai dipendenti, ai soci, agli amministratori e ai collaboratori dell’Azienda.
6. Il comodato tra familiari conviventi non deve essere obbligatoriamente annotato.
7. Per quanto concerne i veicoli in locazione senza conducente, dovranno essere comunicate esclusivamente le locazioni stipulate a decorre dal 3 novembre e a condizione che abbiano una durata superiore a 30 giorni.
8) Per tutto ciò che concerne gli aspetti sanzionatori, occorrerà fare riferimento alle indicazioni che al riguardo verranno fornite dal Ministero dell’Interno.
Gli uffici della MCTC stanno aggiornando le procedure di gestione contestuale dell’immatricolazione e dell’annotazione nell’AVV del comodato di veicoli aziendali che è al momento in fase di perfezionamento.
L’ufficio MTCT né darà immediata comunicazione, non appena sarà resa operativa, anche agli Studi di consulenza che potranno richiedere l’abilitazione all’utilizzo delle procedure informatiche. Confartigianato si riserva di fornire ulteriori indicazioni che potrebbero intervenire nei prossimi giorni.
Ancona, 29.10.2014
X info 335.6514207

Il Responsabile Sindacale
Gilberto Gasparoni

Condividi:
  1. Fate pure io devo comunicare se uso la macchina di mio marito che ho contribuito anch’io a prenderla lavorando onestamente e invece
    lasciamo fare a tutti gli altri ciò’ che vogliono sussidi rimborsi tanto noi italiani paghiamo benissimo grazie……..

    Rispondi
  2. Sono un cittadino, proprietario di una macchina che usa anche il ragazzo di mia figlia, vorrei sapere se in base alla circolare n. 23743 del 27/10/14 sono obbligato a fare annotazione di quest’altro conducente sulla carta di circolazione.
    In attesa vostra risposta, invio distinti saluti.
    Prof. Ilario Finis

    Rispondi
  3. Chivumurt ma da qusndo devo fa sapere chi voglio fa quidare la mia auto… , allora se mia figlia prende la mia macchina , cose devo fare ???????

    Rispondi
  4. – In primo luogo, precisiamo che stiamo parlando di una nuova norma inserita nel codice della strada, non retro-attiva! quindi è valida solo per le nuove immatricolazioni!
    Questo lo letto su letalpe.com sappiamo tutti che l’italiano è la lingua più difficile da capire per tutti noi
    Così penso di aver capito che questa legge è valida solo per tutti i veicoli immatricolati dopo questa legge e non per quelli prima . Sbaglio ?

    Rispondi

Rispondi