Nove sindaci e una banca “bloccano” la fusione di Aset

Nove sindaci e una banca “bloccano” la fusione di Aset

FANO – La fusione tra le due società Aset Spa e Aset Holding si farà, ma solo dopo le elezioni del 25 maggio. Oggi il Cda di Aset Holding ha ricevuto nove lettere di altrettanti sindaci, più quella di un importante istituto di credito, nelle quali si chiede più tempo per esaminare tutta la documentazione relativa alla fusione. L’attenzione è tutta concentrata sul piano industriale e sullo statuto della nuova società unica. I sindaci che hanno firmato la missiva sono quelli dei comuni di San Costanzo, Monte Porzio, Fossombrone, Mondavio, S. Ippolito, Montefelcino, Isola del Piano, Serrungarina e Montemaggiore al Metauro. Non è noto, invece, il nome dell’istituto di credito. Banche con le quali Aset Holding ha acceso negli anni diversi mutui per molti milioni di euro. Lunedì, intanto, il presidente del Cda della Holding Giuliano Marino (foto), dovrebbe incontrare il sindaco di Fano Stefano Aguzzi al quale riferirà il contenuto delle lettere.

Condividi:
  1. szell…è sicuro?

    Rispondi

Rispondi