“No sin acsì: trent’anni di Borghetti Bugaron Band” alla Rocca Malatestiana di Fano

“No sin acsì: trent’anni di Borghetti Bugaron Band” alla Rocca Malatestiana di Fano

FANO – Giovedì 2 agosto 2018 alle h.21,15 presso la Rocca Malatestiana di Fano (PU) la Borghetti Bugaron Band, in collaborazione con Fano Rocca Malatestiana, presenta “No sin acsì, trent’anni di Borghetti Bugaron Band”: un concerto/spettacolo (ingresso gratuito) che inizierà con il docu-film del filmaker Nicola Nicoletti sulla popolare band fanese, al quale seguirà il concerto live del gruppo con interventi poetici e aneddoti di Francesco Belfiori e Andrea “Ploto” Lodovichetti e la gradita presenza di musicisti che da sempre collaborano con la band. Alle ore 19,00 ci sarà un’anteprima con presentazione del documentario e una istallazione pittorica di Elisa Bilancioni.

Lo spettacolo è presentato in occasione dei trent’anni di attività musicali dei Bugaron, le cui canzoni cantano, -nel tipico dialetto del porto della città di Fano– l’amicizia, la passione per il territorio (ma anche le sue ambiguità e contraddizioni), la lotta quotidiana per una vita più a dimensione d’uomo per conquistare tempi e spazi diversi da quelli a cui la società ci costringe.
Creatori di “Avanti e indrè”, brano che è ormai diventato l’inno del Carnevale di Fano, i loro neologismi sono entrati di diritto nel vocabolario fanese-italiano di Silvi-Simoncelli. Tanti gli attestati di stima da parte di istituzioni e intellettuali locali: nel 2015 hanno ricevuto la benemerenza civica da parte del Comune di San Costanzo per meriti artistici legati al territorio; di loro hanno inoltre detto “…quella della BBB è una musica gioiosa, di piacevole ascolto, giocata su una sottile ironia, con la voce recitante/cantante armoniosa e “saggia” (Gabriele Ghiandoni); “Il grande pregio che rende unica la Borghetti Bugaron Band è l’umiltà. È il fatto di cantare e raccontare la dignità delle persone, dei luoghi, delle cose minute che ci circondano e si nascondono nel nostro quotidiano daffare” (Maestro Sauro Nicoletti); “…i magnifici giovani della BBB, instancabili, irrefrenabili, scialati, bevuti, sudati” (Alberto Berardi); “La BBB è un patrimonio artistico e culturale della città di Fano” (Massimo Seri, Sindaco di Fano).
Sul palco, oltre ai già citati Belfiori e Lodovichetti, coordinata dal “dur” manager Valentina Mattioli (il nostro “equilibatore” perché quando siamo insieme regrediamo allo stato di quindicenni-, dicono i Bugaron) la band al completo: (Nick ”Sor” Gaggi, Lele ”Overdrive” Serafini, Andrea “Starsky” Ceccarelli, Ascle ”Lipio” Lupattelli”, Andrea ”Cirion” Omiccioli”, Francesco ”Checco” Montesi, Diego ”El bel” Del Vecchio, Elisa “Harmonizer” Goffi, Elisa ”Bila” Bilancioni).

Web: www.bugaronband.com
Info: bugaronband@gmail.com

Condividi:

Rispondi