“Musica a Corte”: al Sant’Arcangelo il 3, l’11 e il 19 luglio

“Musica a Corte”: al Sant’Arcangelo il 3, l’11 e il 19 luglio

FANO – Presentata nella Sala della Concordia della Residenza Comunale di Fano la manifestazione Musica a Corte, riferimento musicale per l’estate fanese organizzato dall’Orchestra Sinfonica G. Rossini, dal Coro del Teatro della Fortuna “M. Agostini” e dal Comune di Fano – Assessorato alla Cultura. Confermati i sostenitori dell’iniziativa: MIBACT, Regione Marche, Banca di Credito Cooperativo di Fano, Enereco e Azimut Consulenza Sim. Novità per il 2015 il cambio di corte, con il trasferimento dalla Corte Malatestiana al Sant’Arcangelo.
Il programma artistico si inserisce invece nella tradizione dell’iniziativa con tre appuntamenti che rappresentano tre sfumature del repertorio musicale.

Si parte venerdì 3 luglio, ore 21.15, con un appuntamento pensato per la Notte Rosa (da notare lo sconto per tutte le donne) e per la storica Lirica sotto le stelle; L’opera è donna? proporrà il repertorio lirico-sinfonico con un particolare taglio al femminile. Protagonista della serata, assieme all’Orchestra Sinfonica G. Rossini in formazione cameristica e al Coro del Teatro della Fortuna M. Agostini, l’artista parmigiana Paola Sanguinetti, soprano di fama internazionale con particolare predilezione a progetti di musica da camera con l’arpista Davide Burani, gli Archi Italiani, i Solisti di Parma e il Quartetto di Cremona.
Roberto Molinelli sarà il vero mattatore della serata, dirigendo gli artisti e proponendo alcune sue rielaborazioni.

E lo stesso Molinelli ci conduce al secondo appuntamento dell’11 luglio: Mina stasera sono qui. Si tratta del progetto crossover dell’OSR per il 2015. Incentrato sulla straordinaria vocalità della tigre di Cremona il progetto artistico nasce dalle doti vocali del mezzosoprano Anna Maria Chiuri, doti che le permettono di essere tra le migliori al mondo nel repertorio lirico (più volte al Teatro alla Scala di Milano) e sensuale e disinvolta interprete nel repertorio moderno. Molinelli dicevamo sarà l’artefice di questo nuovo incontro tra i generi, riscrivendo per orchestra allargata i più grandi successi di Mina. L’orchestra che utilizzerà anche strumenti necessari alla musica pop-rock utilizzerà una formazione arricchita dalla denominazione Rossini Pop Orchestra. I testi di Claudio Salvi, recitati dall’attore Fabrizio Bartolucci, ci condurranno in approfondimenti culturali relativi al programma.

Il terzo concerto, il 19 luglio, sarà affidato interamente al Coro, che ha deciso di proporsi in uno dei capisaldi del repertorio rossiniano: la Petite Messe Solennelle. Mirca Rosciani, direttrice del coro e pianista assieme a Donatella Dorsi, sarà anche il direttore della serata alla quale collabora l’Accademia d’Arte Lirica di Osimo mettendo a disposizione gli artisti nei ruoli solistici.

Condividi:

Rispondi