Mondolfo, Casa della Salute: “Cavallo e Spacca diano risposte chiare e tempi certi”

Mondolfo, Casa della Salute:  “Cavallo e Spacca diano risposte chiare e tempi certi”

MONDOLFO – “A quasi 30 anni dalla chiusura dell’Ex Ospedale Bartolini l’attivazione della Casa della Salute riveste un’importanza basilare per l’erogazione dei Servizi sanitari per le popolazioni dei Comuni di Mondolfo, Monte Porzio e san Costanzo e che si tratta di un’opportunità concreta che Mondolfo non può, dopo decenni di progetti e promesse, lasciarsi sfuggire.
Il 21/12/2012 il Consiglio Comunale ha approvato il nostro Ordine del Giorno in merito alla realizzazione della RSA presso l’ex Ospedale “Bartolini” di Mondolfo; Lo stesso impegnava il Sindaco e la Giunta a sollecitare l’inserimento dell’ex nosocomio nel Piano area vasta 1 delle strutture socio sanitarie per la sperimentazione della “Casa della salute” e ad aprire un tavolo di confronto con l’obiettivo di intervenire con decisione sulla Regione Marche affinché si realizzasse una delibera per l’ottenimento di una struttura residenziale assistita di almeno 20 posti letto attraverso il coinvolgimento di altri comuni della Valcesano. Il 17 febbraio 2014 la Giunta Regionale attraverso una delibera d’indirizzo (n° 149/2014) ha approvato lo schema di protocollo d’intesa tra la Giunta, gli Enti del Servizio Sanitario Regionale e le Confederazioni sindacali CGIL, CISL e UIL. In questo Protocollo è previsto, tra i numerosi altri punti dell’accordo, la realizzazione di 39 Case della Salute in tutto il territorio regionale. Una decisone che da tempo attendevamo da parte della Regione e che potrebbe determinare finalmente l’attivazione dell’RSA di Mondolfo.
Il 19 Marzo del 2014 abbiamo presentato un‘interpellanza urgente per chiedere al Sindaco, all’Assessore alla Sanità e alla Giunta comunale di attivarsi urgentemente e con atti concreti al fine di ottenere l’inserimento definitivo della struttura dell’ex-ospedale Bartolini tra le Case della Salute nel sopra citato Piano e di riferire in Consiglio Comunale per esporre tutte le iniziative poste in essere al fine di migliorare il servizio sanitario nel nostro territorio. Il 23/04/2014 il Consiglio Comunale di Mondolfo ha approvato all’unanimità una delibera con la quale si chiedeva ad ASUR e alla Regione Marche l’attivazione della Casa della Salute di Mondolfo, San Costanzo e Monte Porzio entro i termini della D.G.R.M n. 149 del 17 febbraio 2014 e comunque appena dopo il 30 giugno 2014.
Per realizzare la Casa della Salute nello stabile dell’ex ospedale Bartolini sono stati eseguiti e completati tutti i lavori di ristrutturazione ed ammodernamento della struttura che ora ha tutti i requisiti per essere resa agibile e operativa.
Nei giorni scorsi abbiamo quindi presentato una nuova interpellanza all’amministrazione Comunale per conoscere quali siano i tempi di attuazione e di inizio operatività della Casa della Salute presso i locali dell’ex Ospedale Bartolini e al contempo abbiamo sollecitato il Sindaco ad adoperarsi con forza nelle sedi opportune affinché ciò avvenga il prima possibile visto che sono trascorsi quasi 30 anni dalla chiusura del nostro Ospedale.
Visto inoltre che Venerdi 21 Novembre si svolgerà a Mondolfo nell’ambito della Settimana europea delle PMI 2014 un interessante convegno avente per tema “Economia e sostenibilità” e che trai presenti all’evento ci sarà anche il Presidente della Regione Marche, Gian Mario Spacca chiediamo all’amministrazione di cogliere l’occasione per invitare Spacca, dopo il convegno, a visitare la struttura dell’ ex-ospedale Bartolini di Mondolfo ed il nuovo reparto di degenza appena ristrutturato in modo da avere direttamente dal Presidente informazioni e chiarimenti in merito ai tempi e modi di attuazione della Delibera di Giunta regionale n. 960 del 4.8.2014 che prevede l’inserimento della struttura sanitaria di Mondolfo tra le Case della Salute di tipologia B.”

I Consiglieri comunali del Comune di Mondolfo

Carlo Diotallevi Nicola Barbieri
carlo e nicola

Condividi:

Rispondi