Mondolfo. Barbieri diffida i privati a sistemare gli edifici fatiscenti.

Mondolfo. Barbieri diffida i privati a sistemare gli edifici fatiscenti.

MAROTTA – Decoro e sicurezza urbana: la Giunta Barbieri non fa sconti ed adotta azioni anti-degrado.
Dopo una prima fase in cui erano stati contattati i proprietari di alcuni edifici fatiscenti perché si rendessero operativi attraverso interventi anti-degrado e sicurezza degli immobili fatiscenti, ora sono partire le diffide.
Una linea dura necessaria dal momento che, solo in alcuni casi, la fase interlocutoria avviata dall’Amministrazione comunale, ha prodotto dei risultati apprezzabili con privati che hanno sistemato le strutture o installato pannellature a copertura degli edifici mentre altri sono rimasti immobili.
Una situazione che secondo Sindaco e Giunta del Comune di Mondolfo non può essere ulteriormente tollerata, soprattutto in zone turisticamente strategiche.
Da qui la decisione di inviare le diffide: un provvedimento che entro 60 giorni invita i proprietari ad intervenire per risolvere la situazione di degrado e di incuria in cui versano gli immobili di loro proprietà al fine di ripristinare la sicurezza urbana ed il decoro delle parti esterne dei fabbricati. Tra le strutture nel mirino anche l’Hotel Europa e l’albergo Belvedere.
Una scelta comprensibile quella di aver avviato, sin da subito, una chiara politica anti-degrado che sarà monitorata dagli uffici comunali di Edilizia Privata e Polizia Locale, come ci spiega lo stesso Sindaco, Nicola Barbieri: “Non è accettabile che zone turistiche diano un’immagine sbagliata delle proprie potenzialità a causa dell’incuria e del degrado di alcuni immobili. Mentre qualche privato si è dimostrato collaborativo migliorando le situazioni di fatiscenza e sicurezza degli edifici, altri sono rimasti praticamente immobili, per questo abbiamo deciso di intervenire con fermezza inviando le diffide. In caso di inadempienza valuteremo l’emissione degli atti conseguenti, come cita il nuovo decreto Minniti, che il Comune può comunque intervenire ma a spese del privato.
Se da un lato l’Amministrazione si impegna con interventi pubblici a migliorare il territorio comunale – ha concluso il Sindaco Barbieri – dall’altra è necessaria la collaborazione dei privati per rendere più attraente e sicura la nostra Città”.

Condividi:
Articoli meno recenti

Rispondi