Minacce dopo vendite online fasulle, 4 arresti

Minacce dopo vendite online fasulle, 4 arresti

ANCONA – Bmw X4, Porsche Cayenne e Ferrari venduti online a prezzi stracciati in Veneto e ad Ancona. Era una truffa, andata a segno in quattro casi per complessivi 150 mila euro, ordita da due uomini residenti a Pordenone, che si facevano spedire dagli ignari clienti foto di assegni circolari, clonati per l’incasso. L’operazione ‘Fotocopia’ eseguita dai carabinieri di Ancona coordinati dal procuratore reggente Irene Bilotta ha portato all’arresto di due uomini (ordine di custodia cautelare) e due donne colte in flagrante. Ci sono anche accuse di sequestro di persona finalizzato all’estorsione: il gruppo criminale individuava soggetti deboli, tra cui una studentessa 28enne di Ancona minacciata e sequestrata, per intestare gli assegni delle vendite bluff. Nel caso specifico la promessa era di darle una provvigione di 3 mila euro sui 26mila del prezzo concordato con la vittima. Gli indagati minacciavano anche di morte le intermediarie per spingerle a incassare gli assegni e restituire i soldi.

Condividi:

Rispondi