Matteo Ricci sul podio dei sindaci più amati d’Italia

Matteo Ricci sul podio dei sindaci più amati d’Italia

PESARO – E’ Matteo Ricci, vice presidente nazionale dell’Anci e del Pd, il sindaco più amato delle Marche e il terzo in assoluto Italia, secondo la classifica di Ipr marketing pubblicata oggi dal Sole 24 ore. Ricci guadagna un punto nella valutazione delle governance poll rispetto al 2015 (60,0% contro 59,0), un pò sotto il giorno dell’elezione (-0,5%), e per soli tre centesimi di punto sfila il podio al neo eletto sindaco di Fermo Paolo Calcinaro (eletto con un gruppo di liste civiche), che è quarto insieme al sindaco di Torino e presidente dell’Anci Piero Fassino (59,7%). Al 23mo posto nella graduatoria nazionale troviamo il sindaco Dem di Macerata Romano Carancini, rieletto per un secondo mandato: guadagna 7,5 punti sul 2015 (è al 57,5%) anche se perde 1,6 punti rispetto al giorno dell’elezione. Guido Castelli di Fi, sindaco di Ascoli Piceno, è 25mo, con il 56,5% (-0,5 rispetto ad un anno fa e -2,4 sul giorno dell’elezione). Chiude la classifica marchigiana il sindaco Pd di Ancona Valeria Mancinelli, che è 52ma, con il 54,0%, un punto percentuale in meno di un anno fa e ben 8,6 in meno rispetto alla data delle elezioni. Il sondaggio sul gradimento dei cittadini vede in testa alla lista nazionale due sindaci di centrodestra: Paolo Perrone, primo cittadino di Lecce, e Luigi Brugnaro, sindaco di Venezia. Secondo Ipr gli italiani premiano ”il dinamismo e la politica del fare”. Cresce il gradimento verso una nuova classe dirigente del Paese, mentre il Comune è l’istituzione ritenuta più vicina ai cittadini. Ricci, scrive il quotidiano economico, ”è incarnazione di quella nuova leva renziana che fa del rinnovamento e del pragmatismo il proprio marchio distintivo”. Il sindaco di Pesaro è ”molto incisivo sul territorio” e ha guadagnato consensi anche grazie alla ”buona comunicativa e alla costante presenza nel dibattito interno al Pd”. (ANSA)

Condividi:

Rispondi