Mascarin: Sanchioni, la fantasia al potere

Mascarin: Sanchioni, la fantasia al potere

FANO – La campagna elettorale sarà divertente e di questo, devo ammetterlo, alla fine dovremo ringraziare Sanchioni. Infatti le sue uscite riescono a regalare ogni volta un sorriso di buonumore, scacciando per un attimo le preoccupazioni e gli affanni della vita quotidiana. La sua odierna accusa di disfattismo nei confronti del centrosinistra è addirittura sublime. In primo luogo perché non capendo che si stava parlando della riscossione dei tributi è intervenuto parlando della fusione di ASET Spa e ASET Holding, in secondo luogo perché ha rimarcato le distanze da un partito – il PD – del quale è stato per dieci anni dirigente allineato e silente, in terzo luogo perché ha rilanciato per l’ennesima volta numeri onirici – un milione qui, due milioni là, … – il che se da un lato conferma le scarse capacità amministrative dall’altro fa emergere un estro indubbiamente volitivo e gradevole. Peccato però che Sanchioni sia candidato a Sindaco di una città di 64mila abitanti e che dovrebbe – non dico sempre, ma almeno qualche volta – rispondere nel merito delle questioni. Insomma: va bene ridere un po’, ma poi vorremmo anche parlare di cose serie. E il colpo di mano che il centrodestra sta preparando sul tema della riscossione dei tributi non ci fa ridere per niente.

Samuele Mascarin / Consigliere comunale Sinistra Unita

Condividi:
  1. perchè lei farebbe meglio? siete tutti uguali solo lo stipendio vi interessa possibilmente senza lavorare.

    Rispondi

Rispondi