Marchegiani replica a Progetto Fano: “La città ha perfettamente interpretato lo spirito della Notte Rosa”.

Marchegiani replica a Progetto Fano: “La città ha perfettamente interpretato lo spirito della Notte Rosa”.

FANO – “Nel commento sulla “Notte Rosa” a firma di Santorelli e Garbatini si fornisce una rappresentazione dell’evento fanese volutamente distorta e faziosa, ed alcune affermazioni sono quantomeno preoccupanti.
A onor del vero, va sottolineato come gli eventi organizzati dall’Amministrazione Comunale abbiano avuto un’ottima partecipazione, dallo spettacolo comico del San Costanzo Show all’anfiteatro Rastatt, all’iniziativa di intrattenimento per bambini a Torrette, ai fuochi pirotecnici di mezzanotte al Lido, ai concerti in Centro Storico, all’esibizione del pianista Mariani a Fosso Sejore all’alba del 4 luglio.
Fano ha perfettamente interpretato lo spirito della “Notte Rosa” come festa distribuita lungo il litorale marchigiano-romagnolo, da Comacchio a Senigallia, che ha il suo punto di forza proprio nel costruire una collana di eventi diversificati ed in sintonia con la vocazione e la tradizione turistica delle rispettive località e non come una competizione tra le stesse, magari clonando artificiosamente format tra loro assai simili e di difficile sostenibilità economica.
L’Amministrazione Comunale, pur non potendo decidere la data dell’evento, stabilita per tutte le città il 3 luglio (e quindi a ridosso della notte dei saldi), ha svolto puntualmente il lavoro di coordinamento con i commercianti e i comitati organizzando apposite riunioni.
Alcuni hanno deciso di aderire alla “Notte Rosa” con entusiasmo ed altri hanno legittimamente puntato sulla notte dei saldi.
Sono state due serate molto vive e Fano nel suo complesso ha fatto bella figura anche per il senso di responsabilità delle migliaia di partecipanti e grazie alla professionalità delle forze dell’ordine e degli esercenti che hanno fatto rispettare le ordinanze sindacali.
Stupisce il disappunto provato da Santorelli e Garbatini a questo proposito, quasi che per garantire un maggior successo alla manifestazione si debba mettere in conto qualche rischio da correre (“….difficilmente se non si gioca ci si sporca!”).
La nuova Amministrazione Comunale non la pensa così, e non ritiene affatto che la “Notte Rosa” sia stata una “Waterloo” per la città.
Ricordiamo invece ancora molto bene come finì la Notte Bianca organizzata da Santorelli quando era assessore.
Quella si, fu un vero danno per l’immagine di Fano e un esempio da non seguire”.

Stefano Marchegiani
Assessore alla Cultura e Turismo

stefano marchegiani

Condividi:

Rispondi