Marche, tossicodipendenti impegnati nella pulizia di argini e dighe

Marche, tossicodipendenti impegnati nella pulizia di argini e dighe

MARCHE – E’ stato illustrato oggi ad Ancona un progetto che prevede i tossicodipendenti impegnati nella pulizia di argini, fossi agricoli e dighe per combattere il dissesto idrogeologico e favorire l’inserimento sociale di persone svantaggiate. L’iniziativa, finanziata con un fondo regionale di 340 mila euro, prevede entro il 31 gennaio 2015 la presentazione di domande di accesso ai bandi da parte degli enti accreditati, per avviare i lavori di ripristino ambientale nella primavera prossima. A ciascun partecipante, che opererà sotto la guida di un tutor e la supervisione di agronomi, verrà riconosciuta una retribuzione di 400 euro mensili.

Condividi:

Rispondi